26, Giugno, 2022

Moreno Botti, candidato a Loro per il centrosinistra: “Il primo passo è riconvertire la macchina amministrativa”

Più lette

In Vetrina

Il candidato del centrosinistra a Loro Ciuffenna presenta i propri obiettivi: interventi necessari in vari settori, dal territorio e le frazioni al turismo, il rapporto con altri comuni, istituzioni e cittadini. “Tutto inizia con nuove regole per il funzionamento della macchina amministrativa”

Punto di partenza è la riorganizzazione della macchina amministrativa. Moreno Botti, candidato a sindaco a Loro Ciuffenna per il centrosinistra, ha illustrato le linee guida principali del suo programma da presentare agli elettori in vista del 25 maggio. “Il comune deve tornare a essere un punto di ascolto e di aiuto per risolvere i problemi, non deve essere vista come un’istituzione che li causa”.
 
Dove intervenire
“I problemi più rilevanti sono legati a settori quali turismo, impianti sportivi, tutela e rilancio del centro storico e del territorio in generale. Ma prima di tutto dobbiamo cambiare le professioni all’interno del palazzo comunale e cambiare le modalità di fare le cose”, ha dichiarato Botti. Prima cosa da fare è adeguare lavori e tecnologie ai tempi correnti, attraverso anche la semplificazione e nuovi regolamenti, a partire da quello Urbanistico.
 
Come governare
“Un’idea sarebbe dare regole omogenee ai territori. Loro Ciuffenna dovrebbe partire dal rapporto con il comune di Terranuova,
con il quale condivide circa 40 chilometri di confine, e con l’Unione dei comuni, cercando di comprendere bene quale ruolo è necessario e progettare quali funzioni associare. Prima si uniscono i regolamenti, poi i comuni”.
 
Territorio
“Il comune di Loro Ciuffenna è legato alle frazioni, anche da un punto di vista storico: rappresentano un elemento territoriale importante che va costantemente tutelato
, a partire dai problemi idrogeologici, per garantire una sicurezza stradale e un minor rischio di interruzione della viabilità. Il ruolo dell’amministrazione comunale è determinante e deve favorire questi obiettivi”.
 
Lavoro, turismo, servizi
“Dobbiamo riportare le persone in paese con progetti strutturali, non solo con isolate iniziative. Anche il turismo è da incentivare, date le numerose ricchezze
del territorio, sia di tipo culturale, storico e architettonico, sia per le bellezze naturali e i prodotti della terra. Inoltre, il mondo del lavoro e del commercio: il comune dovrà essere attento sia all’ambito industriale-artigianale, sia all’agricoltura del territorio”.
Infine, secondo Botti l’amministrazione deve dimostrare attenzione verso le mutazioni sociali delle popolazione, riorganizzando i servizi sanitari, di assistenza, per il benessere di anziani, disoccupati e disabili.
 
“Obiettivo è realizzare cose chiare e semplici, garantendo anche una chiara comunicazione e una risposta alle richieste dei cittadini. È giusto pensare anche a un comune che premi le idee, che tramuti i costi in guadagni. Tutto inizia dal riconvertire la macchina amministrativa, per poi intervenire nei vari settori”, ha concluso Moreno Botti.
 
 

Articoli correlati