13, Luglio, 2024

Montevarchi infuriato per la multa: “Punizione spropositata, pronti ad azioni clamorose”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La sanzione di 2mila euro arrivata ieri per lo scoppio di petardi fa sbottare la società aquilotta che in un comunicato esprime rammarico e sconcerto: “Penalizzati oltre misura, adesso basta”

I 2mila euro di ieri sono l'ennesima e più pesante multa della stagione. Ora il Montevarchi non ne può più e si dice pronto a "intraprendere azioni clamorose" in segno di protesta contro la Federcalcio regionale e contro un provvedimento definito "spropositato".

"Alla luce della pesantissima sanzione pecuniaria comminata nelle ultime ore all’Aquila 1902 Montevarchi – si legge in una nota diffusa dal club -, esprimiamo rammarico e sconcerto per la decisione assunta dal giudice sportivo, che penalizza oltre modo una società, la nostra, che in questi anni ha dato lustro ai campionati di cui ha fatto parte, mantenendo sempre un comportamento corretto e collaborativo".

"Grazie alla nostra passione e quella della nostra tifoseria – si legge ancora -, molti stadi che ci hanno ospitato hanno fatto registrare incassi record per le categorie e crediamo di aver contribuito e dato lustro, seppur in minima parte, alla crescita del calcio dilettantistico toscano".

"Il provvedimento adottato – tuona l'Aquila – ci sembra assolutamente spropositato rispetto all’entità dei fatti realmente accaduti e siamo profondamente delusi da ciò che sta accadendo, sentendoci penalizzati oltre misura. Per questo, se questo trend dovesse continuare, siamo intenzionati a intraprendere azioni clamorose".

Non manca comunque un appello ai tifosi rossoblù, "la nostra straordinaria tifoseria, che domenica scorsa ci ha regalato un’altra grande pagina di passione sportiva", ora invitata "ad una correttezza assoluta sia in casa che in trasferta, per evitare ulteriori danni economici e di immagine alla nostra società. Altri episodi simili non potranno essere tollerati".

Articoli correlati