13, Luglio, 2024

Montevarchi, ecco i primi tre colpi: presentati Desiderio, Sanni e Sorbini

Più lette

Presentati i primi acquisti rossoblù: l’attaccante da 13 gol in Serie D, il ritorno dell’esperto centrocampista, il giovane tifoso pronto a coronare un sogno. In arrivo almeno altri due giocatori di grande valore. L’Aquila fa sul serio

C’è una macchina complessa che dopo quattro stagioni di lavoro è ormai sincronizzata alla perfezione. Vinto l’ultimo campionato, il Montevarchi aveva già nel mirino tre giocatori. Obiettivi di mercato condivisi da staff e dirigenza che aveva tenuto d’occhio per un anno intero. Ha anticipato la concorrenza (che pure non mancava), ha spiegato loro il progetto, li ha convinti e oggi li ha annunciati. I primi colpi dell’Aquila Montevarchi sono l’attaccante Emanuele Sanni, l’esperto Francesco Sorbini, di ritorno in rossoblù, e il giovane Gianluca Desiderio, tutti e tre anticipati nei giorni scorsi da Valdarnopost.

Tre giocatori di sicuro valore per la categoria, scesi dalla Serie D per sposare la causa rossoblù e apparsi subito determinati, consapevoli di tutto ciò che comporta, in termini di prestigio ma anche di aspettative, una piazza come Montevarchi. Alla presentazione erano presenti il presidente Angelo Livi, il vicepresidente Andrea Romei e il direttore sportivo Tiziano Casucci che per la prima volta ha parlato pubblicamente della longa manus rossoblù, una coppia di osservatori che durante tutto l'anno si muove nell’ombra attraverso i campi della Toscana, per scovare nuovi talenti o monitorare quelli già annotati sul taccuino del club. Casucci li ha voluti ringraziare, lasciando intendere che c’è molto del loro lavoro dietro a queste tre firme. I loro nomi però restano coperti dal massimo riserbo.

L’importante è conoscere quelli dei neo rossoblù: Emanuele Sanni, classe 1989, è un attaccante che viene da una stagione da 13 reti in 35 presenze alla Fortis Juventus, in Serie D. Seconda punta, può essere il compagno di reparto ideale per Gabriele Vangi. Nelle ultime sette stagioni ha semrpe giocato in Serie D, tra Pontedera, Tuttocuoio, Lanciotto e Fiesolecaldine. “Quella di Montevarchi – ha detto – è un’Eccellenza diversa dalle altre per la storia di questa piazza. La considero un’opportunità importante. Bartolozzi mi ha introdotto alla squadra, conosco personalmente Pasquini e ho già incontrato da avversari molti degli altri giocatori”.
 

Francesco Sorbini non ha bisogno di presentazioni per i tifosi del Montevarchi. Classe 1983, centrocampista, ha già vestito la maglia rossoblù per tre stagioni e mezzo: in C2 dal 2004 al dicembre 2006 e di nuovo in Serie D, dal 2006 al 2008. In totale, conta 95 presenze e 14 gol con il Montevarchi. In carriera ha sempre giocato per società importanti come Arezzo, Rieti, Sansovino, Castel Rigone e, più di recente, Sangiovannese e Sansepolcro. “Contentissimo di essere tornato – ha esordito -. Qui la categoria non conta, non è un passo indietro. La società ha programmi seri per tornare nei tornei nazionali. Vogliamo farlo il prima possibile”.

Per Gianluca Desiderio è un sogno che diventa realtà, dalla Curva Sud al campo. È un classe 1996 e dunque andrà a ricoprire uno dei tre posti da titolare riservati agli “under”. Esterno offensivo, ha giocato alla Bucinese dal 2013, per poi passare nel dicembre scorso al San Donato Tavarnelle, dove ha chiuso l'ultima annata con 14 presenze in Serie D. “Montevarchi per me non ha bisogno di presentazioni, sono stato spesso anch’io a sventolare le bandiere in Curva. Dopo il “triplete” dei tre campionati vinti di fila spero che riusciremo a fare il poker”.

Questi i primi tre arrivi. Non saranno gli ultimi: si cercano un portiere (possibilmente in quota), un difensore centrale e un altro giocatore dalle doti offensive. Altri due-tre innesti garantiti, il resto verrà valutato a fine mercato. Resta vivo intanto il dialogo con Federico Cuccoli, l'ultimo giocatore a non aver ancora chiaro il proprio futuro tra quelli che componevano la rosa della passata stagione. Tutto è possibile, ma, come ha precisato il diesse Casucci, "se Cuccoli resta, resta per fare il giocatore del Montevarchi, non per essere soltanto un simbolo".

A dar continuità al progetto arriva anche la conferma di tutti e tre gli accordi di sponsorizzazione, con Zucchetti Centro Sistemi che resta il marchio legato alla prima squadra, Smau-Gfi alla squadra Juniores e Torelli al settore giovanile.

 

Articoli correlati