24, Aprile, 2024

Montevarchi, droga e locazioni irregolari: i controlli e i provvedimenti della guardia di finanza

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I finanzieri del nucleo mobile della compagnia di San Giovanni hanno concluso, nei giorni scorsi, una serie di interventi nel centro di Montevarchi. In maniera particolare i controlli si sono concentrati su alcuni immobili sospettati di essere locati o sub-locati “in nero”. In quattro abitazioni sono state riscontrate irregolarità, con la presenza di un caso di sub-affitto.

In uno di questi appartamenti, dove viveva un uomo, sono stati trovati 10,7 grammi di hashish, 1 grammo di cocaina, un “bilancino” e circa 2.000 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio. La persona controllata ha cercato di disfarsi della droga gettandola dalla finestra ma i militari l’hanno recuperata e sequestrata. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo, per l’illecita detenzione.

I controlli sono poi proseguiti nel centro storico e nei pressi della stazione ferroviaria di Montevarchi: identificate 15 persone e, tra queste, una donna, nei cui confronti è stato effettuato il sequestro di una piccola quantità di hashish, detenuta per uso personale, con conseguente segnalazione alla Prefettura di Arezzo.

Infine i controlli sono continuati in alcuni esercizi commerciali, con la scoperta di
due lavoratori “in nero” e la conseguente verbalizzazione del datore di lavoro, che rischia ora una sanzione fino a un massimo di 10.800 euro, per ciascuna delle persone impiegate illegalmente.

“L’attività di servizio appena conclusa s’inserisce nel più vasto ambito delle iniziative promosse dal Corpo a contrasto dei traffici illeciti e delle irregolarità economico-finanziarie svolte in piena sinergia con le altre Forze di polizia e con il coordinamento del Prefetto di Arezzo – spiega la guardia di finanza di San Giovanni –  Al riguardo, si precisa che le investigazioni condotte (di carattere penale) versano ancora nella fase delle indagini preliminari e che la responsabilità degli indagati sarà definitivamente
accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna”.

 

Articoli correlati