25, Giugno, 2024

Mercato settimanale, scoppia nuovamente la polemica. Pasquini chiede lo spostamento in Piazza Potente. Benucci: “Problemi di leggi”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’ex consigliere Antonio Pasquini: “Il Sindaco Benucci, nel negare la possibilità di riportare il mercato settimanale in Piazza Potente, sostiene che mancano i requisiti di sicurezza. Ma con il Mercato del Forte dei Marmi, di domenica scorsa, l’ingresso da piazza Roosevelt in via Carnesecchi si presentava come da foto: il passaggio pedonale era minimo”. Il sindaco risponde su facebook: “Solo discorsi. Si tratta di due cose diverse. Necessario rispettare le leggi”.

Da anni la politica reggellese dibatte sulla collocazione del mercato e sulla possibilità di riportarlo in Piazza Potente. A sollevare nuovamente la questione è l’ex consigliere Antonio Pasquini: “Con il Mercato del Forte dei Marmi, l'ingresso da piazza Roosevelt in via Carnesecchi si presentava come da foto: il passaggio pedonale era minimo. Il Sindaco Benucci, nel negare la possibilità di riportare il mercato settimanale in Piazza Potente, sostiene che mancano i requisiti di sicurezza”.
 
“Ecco – sottolinea Pasquini – se domenica scorsa qualcuno si fosse sentito male in Piazza Potente, come avrebbe fatto l'ambulanza a passare? Conclusione: è solo il Sindaco Benucci, firmando il permesso del “Mercato del Forte dei Marmi” a non volere spostare il mercato settimanale in barba a tutti i requisiti di sicurezza?”
 
Il sindaco Cristiano Benucci ha replicato su facebook: “Caro Antonio, come ben sai l’iniziativa del Mercato del Forte di domenica scorsa non è promossa dal Comune ma dalla pro loco di Reggello che ha richiesto al Comune l’autorizzazione di occupazione di suolo pubblico e che cura la disposizione dei banchi e si assume le responsabilità dell’organizzazione. Non si tratta quindi di un'occasione in cui gli ambulanti sono titolari di concessioni, né si applicano le normative sul commercio su aree pubbliche, né il Comune ha rilasciato autorizzazioni per quanto attiene lo svolgimento del mercato”.
 
“Le leggi – ha concluso il primo cittadino – si possono infatti condividere o non condividere ma certamente devono essere rispettate e lo spostamento di un’area mercatale (sia di mercati settimanali che di fiere annuali ) impone il rispetto di tutti i requisiti previsti dalla normativa ad esempio in materia igienico sanitaria e di disposizione dei banchi. Questo indipendentemente da cosa pensi tu, perché la prima preoccupazione che un amministratore comunale serio deve avere è porre in essere provvedimenti conformi alla legge. Il resto sono opinioni, o meglio, discorsi”.

Articoli correlati