15, Giugno, 2024

Maxi operazione di guardia di finanza e polizia: sequestrati 4 quintali e mezzo di cocaina. Valore: 45 milioni di euro

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Polizia stradale e guardia di finanza di Arezzo hanno inferto un duro colpo al traffico di sostanze stupefacenti: l’operazione condotta in sinergia ha portato al maxi sequestro di 4 quintali e mezzo di cocaina purissima per un valore sul mercato di 45 milioni di euro. Arrestato un 38enne albanese, residente in provincia di Firenze ed incensurato.

L’operazione è scattata ieri in A1 durante una normale attività di controllo del territorio. Una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Arezzo nota un autocarro che sta viaggiando a zig zag, non mantenendo la destra e mostrando, visibile sul cruscotto, un lampeggiante giallo di cui non pareva giustificato il possesso. Gli agenti decidono di fermarlo alle porte di Arezzo e di portare il conducente e proprietario del mezzo negli uffici della sottosezione.

L’uomo appare subito molto agitato. Visto che risulta titolare di due ditte del settore edilizio viene richiesto l’intervento della guardia di finanza per approfondire le verifiche relative alla sua attività economica. L’autocarro viene controllato. Dietro a tanti attrezzi da muratore la polizia scopre un pianale letteralmente ricoperto di panetti di cocaina purissima: ben 400 per un peso lordo di 476 chilogrammi. L’uomo viene arrestato per  traffico di sostanze stupefacenti aggravato dalla notevole quantità ed associato alla Casa Circondariale in attesa dell’udienza di convalida.

Si tratta del sequestro più ingente mai effettuato ad Arezzo: la sostanza stupefacente avrebbe potuto fruttare sul mercato dello spaccio oltre 45 milioni di euro. Dato il quantitativo, non è escluso che la droga fosse destinata ad un mercato più ampio.

Il Questore di Arezzo, Dario Sallustio, condividendo le considerazioni del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Arezzo, Col. Adriano Lo Vito, esprime il proprio “plauso ed una grande soddisfazione per l’esito dell’operazione poiché costituisce prova dell’efficacia della rete dei controlli costantemente realizzata nella provincia aretina e soprattutto dimostra l’esemplare coordinamento operativo tra Guardia di Finanza e Polizia di Stato, nell’ottica della costante attenzione profusa dagli Organi Investigativi nella lotta al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, a tutela della legalità, della sicurezza e della salute della collettività”

Articoli correlati