28, Novembre, 2022

Matrimonio fra le due società di calcio di Faella

Più lette

Le due società calcistiche di Faella nella prossima stagione costituiranno un solo sodalizio che, oltre ad avere una prima squadra in Seconda categoria, avrà anche settore giovanile e scuola calcio. Venerdì serata di festa con la partecipazione di Maurizio Sarri

Matrimonio per le due società calcistiche di di Faella, che nella prossima stagione costituiranno un solo sodalizio che, oltre ad avere una prima squadra in Seconda categoria, (guidata dal confermato Luca Rialti) avrà anche settore giovanile e scuola calcio.

La denominazione della nuova realtà sportiva sarà Unione sportiva Faellese, mantenendo il nome storico della società che negli ultimi anni ha lavorato esclusivamente coi ragazzi.

Alla base dell'accordo vi è stato un lavoro iniziato nel mese di gennaio con i primi contatti, quindi un percorso che si è sviluppato nel corsi degli ultimi mesi, grazie anche all'entusiasmo mostrato da tutti nei confronti del progetto. Come ultima tappa del percorso è stato definito l'organigramma societario, con Simone Buset presidente, Michele Rizzo vice, Alessio Rialti direttore generale, Gabriele Bencivenni responsabile della comunicazione, Andrea Morvillo direttore sportivo, Lorenzo Naimi responsabile del settore giovanile e Francesco Clausi responsabile della scuola calcio.

Per il settore giovanile si tratta si un sorta di anno zero, tuttavia c'è la convinzione di potere arrivare a raddoppiare i cinquantasette ragazzi  dello scorso anno, per creare una squadra allievi (ragazzi del '98 e del '99), una giovanissimi(2000-2001) e una esordienti (2002-2003), quindi una scuola calcio in grado di arrivare fino ai nati nel 2009.

Intanto venerdì 27 giugno serata di festa: alle 18,30 partita di calcio fra le vecchie glorie della Faellese 1991-1993 e lo Stia della stagione 1990-1991, le prime due squadre allenate da Maurizio Sarri che alle 22, dopo la presentazione della nuova società, riceverà il premio "Orgoglio faellese” per la promozione in serie A con il suo Empoli.

Articoli correlati