15, Giugno, 2024

Libera Valdarno esprime solidarietà e vicinanza alla Cgil. “L’attacco di Roma, segnale inquietante”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Anche il Coordinamento di Libera del Valdarno Superiore esprime la propria solidarietà alla Cgil, dopo gli attacchi di ieri a Roma. “Quegli attacchi sono un segnale inquietante che tutte le istituzioni e le associazioni che si rifanno ai valori della nostra Costituzione che ripudia il fascismo e tutti i movimenti che si rifanno a quelle idee, devono saper recepire per reagire in modo coerente e forte. Questo vale anche per il nostro Valdarno e il nostro territorio”.

“Esprimiamo la nostra più forte solidarietà e vicinanza agli amici della Cgil che fanno parte del nostro Coordinamento del Valdarno, al suo Segretario Provinciale Alessandro Mugnai e ai responsabili delle varie Camere del Lavoro delle nostre comunità. L’attacco alla sede della CGIL è un segnale inquietante per tutto il mondo del lavoro. Siamo al fianco della CGIL in questo momento e lo saremo in futuro forti anche delle iniziative che in questi anni ci hanno visto insieme nella lotta alle mafie, alle diseguaglianze sociali, della lotta al caporalato nella difesa dei diritti dei lavoratori baluardo della difesa delle nostre libertà civili e sociali”.

“Pochi giorni fa – ricorda Libera Valdarno – eravamo con loro all’intitolazione della sede della Camera del Lavoro di Montevarchi alla vittima innocente delle mafie Salvatore Carnevale, oggi siamo con loro in questo momento, che deve rappresentare, per coloro che si riconoscono nelle istituzioni democratiche, un pericoloso campanello d’allarme. Non un passo indietro dunque, ma decisi passi in avanti nel contrasto alle idee fasciste e alle azioni squadriste che stanno alla base di chi con la violenza cerca di destabilizzare il nostro paese. Libera sta dalla parte di chi difende, con il proprio impegno e lavoro quotidiano, i valori della nostra Costituzione. Saremo al fianco della Cgil nelle iniziative che vorrà intraprendere nel nostro territorio e con loro a Roma sabato prossimo alla manifestazione nazionale promossa dalle tre organizzazioni sindacali”.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati