25, Giugno, 2022

La venticinquesima giornata porta in dono un doppio derby

Più lette

Nel girone L oltre a Cavriglia-Virtus Leona e Faellese-Atletico Figline in programma anche Poppi-Pergine, Vaggio Piandiscò-Viciomaggio e Strada-Fulgor Castelfranco. Nel girone M la Tro.Ce.Do. ospita l’Impruneta

Due derby fra squadre valdarnesi, animano nel girone L, la venticinquesima giornata del campionato di Seconda categoria.

Molto interessante sarà la sfida che vede la capolista Virtus Leona di scena al “Galassi” di Cavriglia, per una partita che si preannuncia essere molto incerta e dai contenuti tecnici elevati, con la prima della classe obbligata a fare risultato pieno per mantenere un buon vantaggio su chi insegue e che dovrà sudare non poco per regolare i padroni di casa, i quali di rincorsa stanno dando la caccia a un posto nei play-off e non possono permettersi passi falsi. La Virtus Leona guarderà con molta attenzione a quello che accadrà fra Poppi e Pergine, facendo il tifo per i valdarnesi e sperando che riescano a infliggere alla squadra del Casentino, seconda distanziata di cinque lunghezze e concorrente temibile nella corsa per la promozione diretta in Prima categoria, il loro primo ko interno stagionale.

L'altro derby in calendario è quello fra Faellese ed Atletico Figline e se i padroni di casa a questo punto paiono potersi accontentare di un tranquillo campionato di metà classifica, la squadra ospite dovrà cercare di portare via almeno un punto, nella sua corsa per la salvezza diretta grazie alla regola della forbice, una corsa che coinvolge anche il Vaggio Piandiscò, che sul neutro di Reggello proverà ad avere la meglio sul Viciomaggio. La Fulgor Castelfranco, che non vince dal 25 gennaio, è attesa dal match in casa dello Strada, avversario sulla carta alla portata contro il quale provare il ritorno al successo.

Nel girone M la Tro.Ce.Do. riceve la visita dell'Impruneta, squadra in lotta per un posto nei play-off e che cercherà punti per restare in scia alle prime, ma i valdarnesi, alle prese con una salvezza tutta da conquistare, venderanno cara la pelle.

 

Articoli correlati