05, Febbraio, 2023

La Conferenza dei Sindaci: “La Asl ascolti la voce di chi rappresenta le difficoltà dei cittadini”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I sindaci si rivolgono alla Asl Toscana sud est sulle difficoltà dei cittadini nell’ ottenere risposte su come comportarsi, sul tracciamento o sui referti, su Rsa e scuole

Le difficoltà dei cittadini nell'ottenere risposte su comportamenti da tenersi, sul tracciamento o sui referti, e poi Rsa e scuole:  su questi temi la Conferenza dei sindaci del Valdarno aretino, il cui presidente è il sindaco di Terranuova Sergio Chienni, ha avanzato alcune richieste alla direzione generale della Asl Toscana sud est. "La situazione si sta aggravando ed è necessario un impegno congiunto forte per salvaguardare la salute della nostra vallata".

"Comprendiamo bene il momento assolutamente complesso che stiamo vivendo, ma se vogliamo affrontarlo al meglio è necessario che USL ascolti la voce di chi rappresenta le difficoltà dei cittadini. Quotidianamente riceviamo complessivamente centinaia di segnalazioni di chi non riesce ad ottenere risposte su come comportarsi, sul tracciamento o sui referti. Peraltro ricostruire celermente la rete dei contatti permette di contrastare più efficacemente la diffusione del virus. Ci vengano dati strumenti per poter veicolare queste segnalazioni all'azienda in modo da recuperare i bisogni di chi è stato lasciato a sé stesso".

Poi su RSA e scuole:"Servono strumenti ad hoc per entrambi i contesti, nell'ottica di salvaguardare da un lato la salute delle persone più fragili, dall'altro un servizio che è di un'importanza basilare. Va chiarito celermente qual è l'operatività delle diverse RSA sulla gestione dei casi covid e soprattutto, conoscere i luoghi idonei che, in base all'ordinanza del Presidente della Regione, devono accogliere adeguatamente i degenti positivi che non possono restare presso le residenze al fine di evitare la propagazione del contagio. Per quel che concerne la scuola è necessario che le classi che sono state oggetto di diffusione del virus vengano trattate in modo omogeneo, dato che oggi riscontriamo numerosi casi in cui gli alunni dello stesso gruppo vengono gestiti in tempi diversi e con modalità diverse, ingenerando ulteriore confusione".

Un'ultima indicazione ha riguardato il potenziamento della comunicazione verso i cittadini per far comprendere al meglio i percorsi da intraprendere. I Sindaci del Valdarno rinnovano inoltre a tutti l'invito a rispettare le regole fondamentali: mascherina, distanziamento sociale, igienizzazione delle mani.

 

Articoli correlati