07, Dicembre, 2022

Isidoro del Lungo, alla vigilia del centenario si cercano testimonianze. Lunedì intanto l’inaugurazione dopo i lavori

Più lette

In Vetrina

Terminata prima dell’inizio dell’anno scolastico, la ristrutturazione dell’edificio che ospita la scuola Isidoro del Lungo, a Montevarchi, sarà presentata lunedì. Intanto, però, si lavora ad un progetto storico in vista del centenario della scuola, nel 2015: ecco come è possibile partecipare

Foto, racconti, documenti e ricordi: studenti e insegnanti della scuola elementare Isidoro del Lungo, a Montevarchi, li stanno raccogliendo in queste settimane. Perché nel 2015 si festeggerà il centenario dell'edificio scolastico, la cui costruzione iniziò proprio nel 1915.

E per questo si chiede la collaborazione di tutti coloro che possono mettere a disposizione documentazioni sulla storia della scuola: anche Valdarnopost collabora al progetto, con una piattaforma dedicata, a questo link

Era il 1910 quando un comitato di cittadini chiese al Comune di chiudere la sezione femminile della Bartolea e costruire un plesso nuovo. Il progetto è del 1912, e prevede la costruzione di una nuova scuola nell’allora spazio denominato Foro Boario, l’attuale piazza Cesare Battisti. L’opera iniziò il 1° aprile 1915, e terminò solo nel 1919, dopo una sospensione durante la Prima Guerra Mondiale. Costata alla fine 171mila lire, la Isidoro del Lungo aprì ufficialmente il 10 gennaio 1920. 

Gli insegnanti stanno ora progettando, in occasione proprio dei 100 anni della scuola, di realizzare un libro con le testimonianze, i ricordi, dei montevarchini che tra questi banchi hanno iniziato a progettare il loro futuro, imparando a leggere e a scrivere, imparando la storia e la geografia, la matematica e la scienza. 

Intanto, lunedì 22 settembre per la scuola sarà un giorno di festa: saranno infatti inaugurati e presentati, a partire dalle 11,30, i recenti interventi di ristrutturazione. Lavori che hanno consentito di mettere in sicurezza l’istituto, che ospita la scuola elementare e la scuola materna, con nuovi infissi esterni, l’aggiustamento di tutto il tetto, la sistemazione di tutto il resede e il rifacimento completo della facciata. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati