09, Dicembre, 2022

Insediamento del sindaco Botti e del nuovo consiglio di Loro Ciuffenna: presentata la giunta e le nuove aree d’intervento degli assessorati

Più lette

In Vetrina

Il neoeletto sindaco di Loro Ciuffenna ha presentato la nuova giunta composta da tre donne e un uomo: Agata Meri Margiacchi, Nicoletta Cellai, Wanda Ginestroni e Angiolo Favilli. Novità anche nelle denominazioni dei quattro assessorati, legate agli obiettivi presentati nel programma elettorale

Una giunta prevalentemente al femminile quella presentata ieri sera a Loro Ciuffenna dal sindaco Moreno Botti, all’interno della prima seduta del nuovo consiglio comunale. Tre donne e un uomo affiancheranno il primo cittadino nell’amministrazione di Loro per i prossimi cinque anni: si tratta di persone scelte all’interno del gruppo degli eletti per il consiglio.
 
Vicesindaco è Agata Meri Margiacchi, assessore all’innovazione della macchina amministrativa con deleghe per la ricerca di fondi e bandi europei, l’istruzione, bilancio; Nicoletta Cellai è stata nominata assessore al turismo, ricchezza del territorio, con deleghe per agricoltura, sicurezza e accessibilità, rapporti con il comune di Terranuova; Wanda Ginestroni è il nuovo assessore al lavoro con deleghe per la consulta delle frazioni, la biblioteca. Infine riconfermato Angiolo Favilli all’interno della giunta, dopo l’esperienza nella precedente amministrazione: le deleghe riguarderanno lo sviluppo e dignità della persona, la cultura, l’urbanistica e le politiche sociali.
 
Al sindaco sono rimaste le deleghe per personale, lavori pubblici e rapporti con le frazioni: “Come promesso in campagna elettorale, ho nominato un assessore al lavoro, perché è un tema che deve essere al centro della nostra attività, necessario per dare dignità a una persona. Si tratta di quattro assessorati legati a tematiche nuove, collegate però ai punti fondamentali del nostro programma presentato ai cittadini. Inoltre, la delega per i rapporti con il comune di Terranuova è motivata dalla condivisione di alcuni servizi e territori confinanti con l’amministrazione”.
 
Nel discorso d’insediamento, il sindaco Botti ha evidenziato un altro punto fondamentale del programma: l’innovazione della macchina amministrativa: “C’è molto da fare, dobbiamo rimetterla in moto velocemente, cambiando anche alcuni ruoli. Dovremo essere operativi in generale soprattutto nei primi due anni e questo sarà possibile con una collaborazione anche con gli altri consiglieri che evito di chiamare di opposizione, ma in quanto rappresentati delle altre parti della comunità”.
 
Anche il primo cittadino di Loro ha deciso di affidare alcune deleghe agli altri consiglieri di maggioranza: a Paolo Parigi lo sport, ad Andrea Bazzini l’associazionismo, per Roberto Tocchi la delega al servizio idrico e al ciclo dei rifiuti, mentre a Lionello Becattini la mobilità, i trasporti e le attività produttive. Una scelta motivata dalla volontà di Botti di coinvolgere attivamente tutti i membri eletti del proprio gruppo in una giusta e responsabile gestione nel rispetto dei cittadini.
 
Marco Parolai e Danilo Baldi, rispettivamente rappresentanti del MoVimento 5 Stelle e della lista civica “Insieme per il comune”, hanno ringraziato i cittadini, promettendo un’opposizione attenta e rigorosa, nel rispetto dell’ascolto e dialogo reciproco con la maggioranza, come aveva sottolineato il sindaco Borri. Baldi, inoltre, ha invitato il primo cittadino ad occuparsi con attenzione di un territorio che presenta altri problemi oltre al lavoro, tra cui il commercio, l'agricoltura, l'ambiente e il territorio, il turismo: tutti setttori da rilanciare.

Il consigliere Marco Romualdi, rappresentante dell’altra lista civica candidata alle elezioni "Amministrare bene", ha abbandonato l’aula del consiglio prima dell’inizio dei lavori: dopo un dibattito con il segretario, infatti, ha deciso di aspettare la verifica da parte dell’amministrazione della propria eventuale incompatibilità tra il lavoro e la carica di consigliere, ricoperta anche negli ultimi cinque anni.

 

Articoli correlati