28, Novembre, 2022

Il Pd ringrazia i cittadini e apre una riflessione: “Necessario un cambio di passo nell’amministrazione della città”

Più lette

In Vetrina

Il partito democratico di San Giovanni analizza i risultati delle elezioni amministrative. ” È stata una lunga campagna elettorale che ha visto prevalere, con determinazione, il candidato e la coalizione che sono riusciti ad esprimere un progetto politico per la città, rinnovato e concreto, in grado di fronteggiare i tempi nuovi che si profilano”

Dopo le elezioni amministrative l'unione comunale del partito democratico di San Giovanni ringrazia tutti i cittadini che hanno riconfermato la fiducia al sindaco Maurizio Viligiardi e analizza l'esito del voto. "È stata una lunga campagna elettorale che ha visto prevalere, con determinazione, il candidato e la coalizione che sono riusciti ad esprimere un progetto politico per la città, rinnovato e concreto, in grado di fronteggiare i tempi nuovi che si profilano".

"Al primo turno il 72,7% degli elettori si è recato alle urne e, di questi, il 49,12% ha scelto Maurizio Viligiardi. Due settimane dopo, l’8 di Giugno, pur nella riduzione dell’affluenza, il 57% circa degli elettori ha scelto di dare il proprio sostegno a Maurizio Viligiardi, permettendogli di riconfermarsi primo cittadino di San Giovanni Valdarno. Certamente il fatto che la vittoria si sia concretizzata al ballottaggio comporta riflessioni importanti",

"Il segnale dato dai cittadini è stato chiaro, a sottolineare la necessità di imprimere un ‘cambio di passo’ nell’amministrazione della città, a partire da un concreto rinnovamento delle figure che svolgeranno un ruolo di primo piano nel governo cittadino. Il Partito democratico di San Giovanni si impegnerà e si adopererà in ogni modo perché nei prossimi cinque anni si risponda in maniera concreta ai bisogni e alle richieste della cittadinanza, orgoglioso e riconoscente della fiducia che ancora una volta i sangiovannesi hanno accordato a Maurizio Viligiardi e al Pd".

"Pur nelle difficoltà economiche e sociali contingenti la scelta a San Giovanni è andata al candidato e al partito che hanno saputo interpretare con maggiore concretezza le prospettive  di un ‘cambiamento’ che sia al passo con i tempi, a riconfermare la forza di un partito riformista e radicato nel nostro territorio che non nasconde la propria storia e i propri valori fondanti dietro a operazioni ‘civiche’ confuse e prive di progetti e visioni politico-programmatiche, solide, lungimiranti e di lunga durata".
 

Articoli correlati