21, Maggio, 2022

“Il centro che vorrei”, seconda passeggiata esplorativa. Tre gli itinerari percorsi

spot_img

Più lette

Il percorso promosso dal Comune in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Urbanistica e iniziato l’11 dicembre si concluderà il 3 febbraio

Seconda passeggiata esplorativa del progetto “Il centro che vorrei”, l'iniziativa che attraverso le indicazioni dei cittadini intende ridisegnare il centro storico di Figline. Promosso dal Comune in collaborazione con l'Istituto nazionale di Urbanistica il prcorso è iniziato lo scorso 11 dicembre e si concluderà il 3 febbraio. Dopo quella con i cittadini, effettuata il 13 gennaio, la verifica è stata fatta insieme alle associazioni che si occupano di disabilità del territorio.

È stata l'occasione per evidenziare le eventuali criticità del centro in termini di abbattimento delle barriere architettoniche. Sabato 13 gennaio alla passeggiata esplorativa parteciparono molti cittadini indicando problematiche e suggerendo modifiche e interventi su cui puntare per rivitalizzare e riqualificare il centro storico di Figline. Stamani la novità è stata l’utilizzo di una app, Kimap, su cui sono stati programmati tre itinerari per testarne l’accessibilità urbana.

 

L’ultima tappa del percorso partecipativo si svolgerà il 3 febbraio al Palazzo Pretorio dove dalle 10.00 si terranno due sessioni di lavori: la prima, la mattina, prevede un confronto tra buone prassi di gestione e valorizzazione dei centri storici, la seconda alle 14.00 rappresenterà il momento di laboratorio dal quale emergeranno proposte concrete per il centro di Figline.

L'Istituto nazionale di urbanistica, poi, le raccoglierà in un unico documento, “Linee guida per il centro storico”, che sarà poi allegato al nuovo Piano Strutturale. 

 

Articoli correlati