23, Luglio, 2024

Guasto a una centralina, San Giustino e le zone limitrofe senza connessione adsl da una settimana. La protesta dei cittadini e dei commercianti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dalla sera del 23 dicembre è saltata la connessione internet Adsl a San Giustino e nelle aree vicine, tra cui Campogialli e Cicogna. La segnalazione è partita immediatamente da vari cittadini e commercianti, ma il problema persiste ancora, compromettendo i servizi e le attività commerciali

L’intera zona di San Giustino senza connessione internet Adsl da una settimana. Il guasto sta causando seri problemi non solo a famiglie e privati cittadini, ma soprattutto alle attività commerciali della frazione e dell’area limitrofa: i disagi, infatti, sono segnalati anche verso Campogialli, Cicogna e Castiglion Fibocchi.

Dalla sera del 23 dicembre un problema tecnico alla centralina Telecom ha mandato in tilt la connessione dell’intera zona: quindi niente internet nelle abitazioni e nei negozi, impossibili i pagamenti con bancomat e carte di credito, le prenotazioni, gli ordini online e molto altro.

Come raccontato da alcuni residenti e commercianti della zona, subito è scattata la segnalazione al gestore, ma a una settimana di distanza ancora la situazione non è tornata alla normalità. “La voce registrata del call center inizialmente ci indicava il 29 dicembre come data della possibile soluzione del guasto, ma siamo arrivati a quel giorno e non ci sono novità. Se proviamo a contattare i numeri di riferimento dei vari gestori del servizio internet che si appoggiano alla centralina Telecom, la voce registrata ci riferisce solo che il problema è stato rilevato e il ripristino sarà effettuato il prima possibile. Ma quando?”.

“Un black out che sta danneggiando le nostre attività, contando anche il periodo delle festività. Nonostante i vari solleciti, non abbiamo garanzia sul ripristino, né su cosa è successo”, ci spiegano a nome del supermercato Punto Simply di San Giustino. Tutte le operazioni online e i pagamenti tramite Pos sono fermi, compromettendo le attività e i servizi ai cittadini di banca, ufficio postale, farmacia, ristoranti, vari negozi, lavoratori liberi professionisti e attività commerciali del paese e della zona.
 

Articoli correlati