18, Agosto, 2022

Green pass per i visitatori dei pazienti in ospedale: i controlli saranno effettuati a campione

Più lette

In Vetrina

Cambiano le modalità di verifica del possesso del green pass per chi va a trovare un proprio caro ricoverato in ospedale, o per chi lo accompagna. Alla luce delle nuove disposizioni legislative, che non prevedono più l’obbligo di verifica del green pass all’ingresso delle strutture ospedaliere e territoriali, a partire dalla prossima settimana sarà operativa una nuova modalità di controllo da parte nelle strutture della Asl Toscana Sud Est, per l’accesso da parte di visitatori, accompagnatori o parenti di pazienti.

La permanenza all’interno delle strutture per visitatori e accompagnatori sarà consentita, come accade finora, solo a coloro che siano in possesso di ciclo vaccinale primario e tampone negativo; oppure guarigione e tampone negativo; o ancora di terza dose. Il controllo del possesso da parte dei visitatori del green pass base o rafforzato, però, avverrà a campione da parte del personale della struttura. I pazienti (degenti e coloro che effettuano visite esami o controlli) non dovranno invece esibire il certificato verde, come già accade anche oggi. Tali disposizioni varranno anche per l’accesso ai moduli territoriali ai quali si accede tramite l’ospedale o che abbiano caratteristiche di reparto di degenza.

Nulla varia rispetto al mantenimento delle norme igienico sanitarie per il contenimento della trasmissione del virus: restano dunque il controllo della temperatura, l’utilizzo obbligatorio della mascherina, e la corretta igiene delle mani.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati