08, Agosto, 2022

“Go wild”, la nuova stagione teatrale dell’auditorium Le Fornaci: da novembre ad aprile teatro, cinema, concerti, laboratori, attività e progetti

Più lette

In Vetrina

Da giovedì 27 novembre si apre ufficialmente la nuova stagione presso l’auditorium di Terranuova, a cura di Valdarno Culture. Numerosi e vari gli eventi in programma: dal cinema al teatro, dalla musica ai festival e rassegne culturali

Si apre giovedì sera 27 novembre “Go wild”, la nuova stagione teatrale dell’Auditorium Le Fornaci di Terranuova a cura di Valdarno Culture. 50 eventi tra cinema, teatro, musica jazz e classica, festival, mostre, progetti di residenza e di formazione, corsi, laboratori e incontri di approfondimento fino al prossimo 24 aprile 2015. Il programma è curato dall’associazione KanterStrasse, Facezie Musicali, Macma, Valdarno Jazz, in collaborazione con il comune di Terranuova, Regione Toscana, Istituzione Le Fornaci, Biblioteca Le Fornaci, Rete teatrale aretina e vari soggetti del territorio.
 
Protagonista della serata di apertura la performance del coreografo e danzatore Giorgio Rossi della compagnia Sosta Palmizi, che si esibirà in un excursus del suo repertorio legato al cinema, con coreografie di "Mezzogiorno" di Jovanotti e di "Io ballo da sola" di Bernardo Bertolucci. Seguirà la proiezione di “The man behind the throne” di Kersti Grunditz, che racconta la carriera di Vincent Paterson, coreografo di star quali Madonna e Michael Jackson. L’evento fa parte della rassegna CinemaèDanza, organizzato da Associazione Sosta Palmizi, e darà il via alla sezione cinema, con l’appuntamento settimanale del giovedì di ‘9 e ½’, dedicato al circuito off e  d’essai, a cura dell’Associazione Macma.
 
“Nella scorsa stagione abbiamo registrato 4352 presenze complessive in 6 mesi. Il teatro è stato attivo per 114 giorni tra nostri eventi, collaborazioni, iniziative scolastiche e affitti ad altri enti. Questo dato rileva un notevole aumento di interesse e l’importanza sempre maggiore che rivestono Le Fornaci come punto di aggregazione culturale del territorio”, commentano gli organizzatori. “Gli eventi dell’auditorium Le Fornaci rappresentano un valore aggiunto all’offerta culturale che il comune da sempre offre ai propri cittadini e a tutti i valdarnesi. Il prossimo obiettivo dovrà essere quello di coordinarsi con gli altri comuni che come Terranuova offrono proposte culturali interessanti al fine di ampliare la fruibilità”, ha aggiunto l’assessore comunale alla cultura Caterina Barbuti.
 
Dal 4 al  dicembre torna il Wag Film Festival, in collaborazione con l’associazione “Le Ali di Icaro”, con una seconda edizione più ricca dell’anno precedente: 33 film, di cui sette anteprime nazionali, due nuove categorie in concorso, il Premio Wag assegnato da una giuria speciale di giovani e i contest fotografico e letterario. L’apertura sarà con Requiem dell’attrice e regista Valentina Carnelutti, vincitore nella sezione Italiana corti al Torino Film Festival del 2013. Nel programma anche la proiezione di The Special Need di Carlo Zoratti, alla presenza di personalità istituzionali che discuteranno sul delicato tema dell’assistenza sessuale ai disabili trattato nel film. Ad aprile 2015 si terrà poi la quinta edizione della rassegna Sguardi sul reale, festival di cinema documentario tra prime, incontri e approfondimento.
 
Spazio anche al teatro: il primo appuntamento sarà venerdì 12 dicembre con “Madame Bovary” nell’adattamento della compagnia Strutture Primarie, per la regia di Luciano Colavero, con Chiara Favero in scena. La rassegna di teatro per ragazzi si inaugurerà l’11 gennaio con Biancaneve in versione rock della compagnia Piccoli Briganti, a cura di Magnoprog per la regia di Maurizio Briganti. Inoltre, il debutto della nuova produzione Kanterstrasse, I cavalieri, progetto di residenza di Fulvio Cauteruccio, Simone Martini e Alessio Martinoli, poi Piero Sidoti e Giuseppe Battiston in ‘Genteinattesa – il precariato e il professore’. Correda il programma, da febbraio ad aprile, ‘Ad alta voce’, laboratorio di lettura espressiva con Giancarlo Carboni.
 
Tra gli eventi musicali e i concerti, i nomi segnalati sono Samuele Amidei con i capolavori di Bach, Mozart, Ravel e Beethoven; il Quartetto Hermes che si esibirà su musiche di Schumann e Brahms, mentre il 24 aprile toccherà all’Accademia Barocca di Arezzo. 
Il 7 febbraio, con il concerto del Mirko Pedrotti Quintet, si inaugurerà la 25° edizione del Valdarno Jazz Winter Festival, diretto dal sassofonista Daniele Malvisi e dal contrabbassista Gianmarco Scaglia, che il 27 febbraio vedrà la presenza di ospiti internazionali: il quintetto della cantante soul americana Shayna Steele.
Infine a febbraio, in data da definire, spazio alla 7° edizione del Fahrenheit Festival, tra parole, musiche e visioni, mentre a marzo a Palazzo Concini si svolgerà la seconda edizione di Habitat per una fiaba, ciclo di eventi legati al mondo dell’illustrazione e del teatro.
 
Tutte le informazioni sul programma dettagliato degli eventi e sull’acquisto di biglietti e abbonamenti sono reperibili sul sito internet dell’auditorium o in questo documento.
 

Articoli correlati