28, Settembre, 2022

Giorno della Memoria, “Le nostre radici sono legate a questo giorno”

Più lette

In Vetrina

Sabato 25 gennaio in programma la “Passeggiata della Memoria da Massa Sabbioni a San Martino. Cavriglia ha anche aderito al progetto “Viaggio della Memoria che porterà i giovani negli ex campi di sterminio della Germania

Torna sabato 25 gennaio, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, la "Passeggiata della Memoria", evento promosso dall'Amministrazione comunale in sinergia col Museo Mine e in collaborazione con l'associazione “Meleto vuole ricordare”. Presenti i ragazzi dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Cavriglia. La camminata prenderà il via da Massa Sabbioni alle 9.00 e  proseguirà fino a San Martino dopo aver "toccato" alcuni dei luoghi dove vennero perpetrati gli eccidi nazifascisti che colpirono la comunità cavrigliese nel luglio del 1944. Durante il percorso si svolgeranno letture e musiche sul tema della giornata. Rientro previsto a Massa Sabbioni per le 12.30 circa.

Il 27 gennaio del 1945 le truppe sovietiche dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz aprendo gli occhi del mondo intero sull'atroce sterminio della razza ebrea perpetrato dallo Stato Nazista. Una data storica, seppur nella propria crudeltà, che viene commemorata attraverso il “Giorno della Memoria”, ricorrenza internazionale istituita dalle Nazioni Unite nel 2005.

Sempre sabato 25 gennaio a partire dalle 10, nella biblioteca comunale “Venturino Venturi” l'associazione “Liberilibri” svolgerà un laboratorio per i ragazzi dai 7 ai 10 anni: “Memoryzzando” è il nome dell'iniziativa, inizierà con una lettura, proseguirà con una proiezione ed a seguire si svolgerà un gioco con memory sulla storia di Cavriglia.

L'Amministrazione comunale inoltre ha confermato la propria adesione al “Viaggio della Memoria” negli ex campi di sterminio della Germania. Il viaggio, organizzato con la collaborazione di ANED (Associazione nazionale ex deportati) dal 15 al 21 marzo, è stato promosso nel territorio dal Comune di Castelfranco Piandiscò con il patrocinio dalla Conferenza dei Sindaci del Valdarno. Parteciperà un gruppo di neo diciottenni cavrigliesi.

“La nostra storia, le nostre radici, la nostra memoria sono legate a questo giorno – ha spiegato il Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni – Noi abbiamo subito la barbarie nazista con le stragi nel luglio del 1944, e la matrice di quegli orrori purtroppo è la stessa. Saremo dunque come Amministrazione Comunale sempre in prima fila per conservare la Memoria. Lo abbiamo dimostrato con un assessorato apposito e con iniziative come queste.”

 

Articoli correlati