17, Giugno, 2024

È il fine settimana delle Giornate del Fai di Primavera, si accendono le luci su Montevarchi: tutto il programma

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dal Palazzo del Podestà al Pinetum di Moncioni; dal Paleontologico a Villa Masini. Sette bellezze della città aprono le porte sabato 25 e domenica 26. Ecco tutte le opportunità (e attenzione alle modifiche al traffico)

Arriva il fine settimana in cui Montevarchi apre le porte dei suoi gioielli più belli: sabato 25 e domenica 26 marzo sono le Giornate del Fai di Primavera, che vedono appunto la città protagonista. Ecco tutte le informazioni utili per approfittare di questa occasione. 

Orari di apertura

Tutti i punti Fai saranno aperti sabato pomeriggio dalle 15 alle 17.30, e domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Villa Gaeta con il Pinetum e Villa Masini la domenica saranno aperti con orario continuato dalle10.30 alle 17.30.

I sette luoghi

Palazzo del Podestà. Dopo lunghi lavori di restauro, lo storico Palazzo del Podestà è tornato ad essere il cuore della vita cittadina e, per la prima volta, apre le sue porte in esclusiva per il FAI.

Villa Gaeta e il Pinetum di Moncioni. Bruno Boretti ha dato nuova linfa alla villa che fu di Giuseppe Gaeta, avvocato di Bettino Ricasoli e collezionista di conifere esotiche. Oggi nel parco affacciato sul Chianti, fra sequoie e camelie, fioriscono il design e l’arte contemporanea.

Villa Masini. Splendida villa in stile tardo Liberty – Déco, progettata dall’architetto Petrini per il ricco industriale Angiolo Masini, fondatore della fabbrica di cappelli La Familiare, e ancora abitata dalla sua famiglia. La villa è famosa per aver ospitato il set delle scene d’interno del film “La vita è bella” di Roberto Benigni, vincitore di tre premi Oscar.

L'allevamento del pollo di Laura Peri. A trent’anni Laura lascia un ottimo lavoro per seguire la sua vocazione, così nei terreni di famiglia in mezzo al bosco, nasce un allevamento di polli di razza Valdarnese Bianca. Il sogno di Laura è diventato una realtà agricola di successo e i suoi polli si trovano sulle tavole di ristoranti stellati.

Il Cassero per la Scultura. Un castello di pietra grigia popolato da centinaia di sculture, creature nate tra Ottocento e Novecento, bronzi, legni, gessi, terrecotte, ceramiche, marmi.

Il Museo di Arte Sacra. Un piccolo museo per una grande opera: il maestoso e raffinato Tempietto in pietra serena e terracotta invetriata realizzato dalla bottega Della Robbia sul finire del Quattrocento.

Il Museo Paleontologico. Fra mammuth e zebre, orsi giganti e tigri dai denti a sciabola, un avventuroso viaggio nella Preistoria adatto a tutta la famiglia, grazie ai percorsi di visita interattivi e per bambini.

Trasporti

È previsto un servizio navetta per Villa Gaeta – il Pinetum e l'Azienda di Laura Peri con partenza dall'autostazione Il Memorario sia il sabato che la domenica durante l'orario di apertura dei due punti Fai. Il servizio di navetta  sarà effettuato da due bus da 20 posti senza interruzione dal memorario (autostazione) sia verso il Pinetum di Moncioni (con fermata alla piazzetta di Moncioni e proseguimento a piedi per alcune centinaia di metri fino all’ingresso al giardino), sia verso l’azienda di Laura Peri. Per le navette e Villa Masini avranno la precedenza gli iscritti FAI.

Guide turistiche

Nei punti Fai opereranno, in aiuto ai volontari del Fai, gli apprendisti Ciceroni, che accompagneranno i visitatori all’interno delle strutture. Gli apprendisti Ciceroni sono giovani studenti del Liceo Classico e del Liceo Scientifico dell’Istituto Benedetto Varchi che sono stati appositamente formati. A Montevarchi complessivamente saranno circa 40 gli studenti impiegati nella due giorni dedicata alle visite.

Iniziative collaterali

Servizi di ristorazione e di bar all’interno dell’ovale saranno aperti nel weekend, grazie alla collaborazione messa in atto con il Centro Commerciale Naturale. Anche gli altri negozi saranno aperti. Piazza Varchi sarà trasformata domenica in una struttura di ristorazione all’aperto con produttori locali, tavoli e sedie, per accogliere i visitatori. Lungo via dei Musei, dal Museo di Arte Sacra e fino al Museo paleontologico e anche davanti al Cassero, sarà stesa guida rossa fornita dal Centro Commerciale Naturale, proprio per valorizzare queste due vie, Isidoro Del Lungo e Poggio Bracciolini, che racchiudono molte delle bellezze artistiche della città. Inoltre il centro storico sarà allietato anche dalla presenza del mercato di via dei Musei che per l’occasione avrà una collocazione diversa rispetto al normale, con i banchi dislocati su via Isidoro del Lungo, piazza Varchi e via Roma.

Modifiche al traffico

Provvedimenti presi per consentire le visite. Dalle ore 13 del 24 marzo alle ore 20 del giorno 26 marzo è vietata la sosta a tutti i veicoli in P.zza Rotondi a Moncioni, solo nella zona individuata dalla segnaletica; dalle ore 14 del 25 marzo alle ore 18 del 26 marzo è vietata la sosta su entrambi i lati del tratto di Via di Ucerano compreso tra l'abitato di Moncioni ed il Pinetum; dalle ore 13 del 24 marzo alle ore 20 del 26 marzo è vietata la sosta su Via di Picille lato destro di fronte all'accesso all'Az. Agricola Peri; per lo svolgimento della manifestazione “Il Valdarno incontra la Valnerina” organizzata dal Mercato Coperto degli Agricoltori il 25 e 26 marzo viene istituito un tratto di divieto di sosta temporaneo in Piazza dell'Antica Gora; dalle ore 12 del 25 marzo e fino alle ore 24 del 26 marzo è vietata la circolazione e la sosta in via Isidoro Del Lungo, in via Poggio Bracciolini e in piazza Varchi; dalle ore 19 del 25 marzo e fino alle ore 6 del 27 marzo è vietata la circolazione e la sosta su Via Roma.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati