06, Febbraio, 2023

Coronavirus, Lorenzini: “Già più di cento i contagi, fondamentale l’impegno di tutti”. Mascherine in consegna da sabato

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Consegna delle mascherine della Regione al via da sabato 14 novembre sul territorio rignanese. Intanto il sindaco Daniele Lorenzini fa il punto sui casi positivi nel Comune di Rignano

A Rignano inizierà a partire dal prossimo fine settimana la consegna delle mascherine fornite dalla Regione Toscana sull'intero territorio comunale grazie alla sinergia tra Amministrazione e associazioni. In particolare da sabato 14 novembre saranno attivati i punti di consegna: saranno individuate infatti apposite aree nelle quali i volontari si occuperanno, in piena sicurezza, della consegna ai cittadini. Per il ritiro i cittadini potranno recarsi, muniti di tessera sanitaria propria e dei familiari, al punto più vicino alla loro residenza, o comunque secondo la suddivisione in zone che verrà comunicata a seguito della riunione operativa. Tutte le informazioni più precise saranno fornite nei prossimi giorni.

"Intanto – ricorda il Sindaco Daniele Lorenzini – a partire da domani entrerà in vigore l'ordinanza del Ministero della Salute con la quale anche la Toscana viene classificata come area arancione. Oltre a ricordare che verranno introdotte limitazioni ulteriori, è opportuno fare una riflessione sulla situazione attuale che riguarda il nostro territorio. A Rignano, da inizio pandemia ad oggi, i casi notiziati di positivi al Covid-19 sono 116 di cui oltre l'85% registrato in questa seconda ondata. Le misure adottate non saranno mai abbastanza se ognuno di noi non si assume la responsabilità, verso se stesso e soprattutto verso gli altri, di tenere comportamenti consoni alla lotta e alla propagazione del virus".

Il Sindaco ricorda anche una scelta propria dell'Amministrazione, nella gestione delle informazioni sui contagi: "Credo che non sia opportuno andare a indicare quotidianamente i positivi nel nostro Comune, in una comunità così ristretta come la nostra il rispetto della privacy è importante e la diffusione dell'età e della residenza non è un valore aggiunto. La cosa fondamentale è continuare a prendersi cura dei casi, non certo diffonderne i dati".

"Da sempre – conclude Lorenzini – faccio i complimenti alla nostra comunità per il suo senso di solidarietà e spirito di servizio verso il prossimo. Sono convinto che anche stavolta riusciremo a superare coesi queste settimane difficili che ci attendono, ma il nostro apporto dovrà essere fondamentale".

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati