28, Novembre, 2022

“Condivisione di politiche cittadine e nazionali, aperti a contributi di iscritti e coloro che si rispecchiano nel progetto”: la proposta del Partito Democratico

Più lette

In Vetrina

Con una nota, il Partito Democratico di Montevarchi fa il punto sulla propria proposta e gli obiettivi, per una condivisione di politiche locali e nazionali, per ampliare la partecipazione attiva dei cittadini. “Una segreteria aperta al dialogo e con chiunque si riconosca nel progetto del nostro partito”

Dopo gli ultimi lavori della segreteria comunale, il Partito Democratico di Montevarchi ha rilasciato una nota sulla propria proposta attuale di condivisione di politiche cittadine e nazionali: “Il Partito vuole trattare e analizzare tutti i temi importanti per la città e i temi del dibattito nazionale per ampliare la partecipazione e la presenza attiva della cittadinanza. In questi mesi è stato avviato un percorso che ha visto trattare all’interno dell’assemblea cittadina alcuni temi fondamentali del dibattito politico sia locale che nazionale”.
 
“Dopo i congressi e le primarie dello scorso anno” – si legge – “Il partito ha una sua struttura rinnovata con gruppi dirigenti eletti sia a livello cittadino che provinciale e regionale. Tutto il partito si riconosce nel nostro segretario nazionale Matteo Renzi e sostiene il governo da lui presieduto”.
 
Dopo la premessa sull’azione e la proposta del partito, la constatazione che “la segreteria è disponibile e pronta al dialogo con tutti gli iscritti al fine di poter far si che il partito sia la casa comune di tutti i democratici e a tal fine è disponibile a ricevere osservazioni, suggerimenti e sollecitazioni da chiunque si riconosca nel progetto del nostro partito, anche da chi rappresentava componenti diverse del partito durante la discussione della fase congressuale”.
 
“Fin dalla sua costituzione e oggi ancor di più” – prosegue il comunicato – “Il Pd di Montevarchi è aperto a tutti i contributi degli iscritti e simpatizzanti che possono intervenire e dare indicazioni in tutte le sedi preposte.  In particolare gli iscritti possono intervenire anche nelle assemblee aperte dell’unione comunale come è già stato fatto in occasione del dibattito sui lavori pubblici”.
 
Inoltre, il Pd si farà promotore di un’assemblea pubblica sui temi riguardanti l’Europa a partire dal suo “contributo fondamentale al paese e alla nostra città in particolare, a partire dai finanziamenti PIUSS, ma anche su quello che ancora dovrà dare nel settore rurale anche in riferimento all’ipotesi di Distretto Rurale del Valdarno, volto a  valorizzare tutto il Valdarno come ambito ottimale di produzione e promozione territoriale omogenea”. Un altro punto fondamentale del dibattito politico cittadino sarà quello di attivare un percorso del partito sulla gestione dei rifiuti con le relative nuove programmazioni anche in merito alle tariffe.
           
“Tutto ciò dimostra che, ultimata la fase congressuale che ha visto eleggere legittimamente tutti gli organismi di partito attualmente in carica, il partito ha comunque iniziato un cammino nuovo sia a livello locale che nazionale e che in tale nuova prospettiva rimane un partito aperto ad ogni contributo e che, nelle forme statutarie previste, è possibile ed auspicabile trovare forme di sempre maggiore partecipazione e convergenza di tutti gli iscritti per rendere sempre più unitaria e condivisa la proposta politica del PD montevarchino”, conclude la nota.
 

Articoli correlati