26, Giugno, 2022

Caso dirigenti scolastici, assessori e consiglieri sottoscrivono un documento: “Situazione complessa, confidiamo in soluzione positiva”

Più lette

In Vetrina

Il documento è stato presentato in Consiglio comunale dall’assessore Giovanni Rossi. Nel testo si riconosce l’eccellente lavoro svolto dalla professoressa Lucia Bacci, attuale dirigente scolastico del comprensivo Magiotti, non ammessa alla ricorrezione degli scritti

Il sindaco Grasso, tutti gli assessori della giunta e tutti i consiglieri comunali, con l'eccezione di Bindi, hanno sottoscritto un documento indirizzato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e relativo alla vicenda ormai nota del Concorso per dirigenti scolastici del 2011, parzialmente annullato dal Consiglio di Stato per una irregolarità formale. 

Il coinvolgimento di Montevarchi in questa vicenda è legato alla sorte della Dirigente scolastica del Comprensivo Magiotti, la professoressa Lucia Bacci, che è una dei 16 presidi toscani, in servizio ormai da tre anni, che non sono stati ammessi all'orale dopo la ricorrezione degli scritti. 

"Nel rispetto della sentenza e dei differenti ruoli delle Istituzioni – si legge nel testo del documento – crediamo utile e corretto far presente le difficoltà di fronte a questa complessa e intricata situazione. La Dirigente Lucia Bacci in questi tre anni di lavoro svolto con professionalità e disponibilità ha avviato una concreta progettualità condivisa con l'Ente locale, che ha permesso di migliorare la qualità educativa e la gestione delle problematiche relative al buon funzionamento scolastico". 

"La sinergia tra la Dirigente scolastica e l'Ente locale ha permesso infatti di condividere percorsi scolastici anche con le varie realtà associative, realizzando una scuola 'aperta al territorio' e importante punto di riferimento per la nostra comunità. Un solido legame di cui abbiamo avuto riprova nell'impegno dei genitori, degli insegnanti e di tanti cittadini, volto a creare iniziative a sostegno della Dirigente". 

Il documento, che è stato anche oggetto di un dibattito durante la prima fase del Consiglio comunale, si chiude con l'auspicio che "tutte le forze politiche possano fornire massima disponibilità nel tentativo di dirimere positivamente la complessa situazione che si è venuta a creare nel nostro territorio e in altre zone della Toscana". 
 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati