27, Settembre, 2022

Cantiere di Publiacqua in via Roma: da lunedì lavori in un nuovo tratto, per tre notti. Poi l’ultima fase

Più lette

In Vetrina

Da lunedì 1 luglio i lavori saranno all’incrocio di via Locchi. Subito dopo l’intervento interesserà invece via Gramsci. Il termine del cantiere è previsto per metà agosto

Si sposterà sull’incrocio di via Locchi, lungo la SR69, il cantiere dei lavori che Publiacqua ha allestito a Figline per la sostituzione della rete idrica, nel tratto tra via Roma e via Gramsci. Si tratta di un secondo intervento, dopo quello già effettuato nel 2016 in un altro tratto della Regionale sul territorio figlinese.

Nello specifico, nelle notti di lunedì 1, martedì 2 e mercoledì 3 luglio, i lavori interesseranno l’incrocio tra via Locchi e via Roma: i lavori inizieranno sempre alle ore 20 per concludersi entro le 6 del mattino, diminuendo così l'impatto sul traffico.  In questa fase sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito in via Locchi nel tratto compreso tra via Sarri e via Roma-via Gramsci; la direzione obbligatoria a destra in via Locchi verso via Sarri per i veicoli che transitano con direzione di marcia da piazza Serristori verso via Sarri. Rimarrà invariata, invece, la viabilità in via Locchi lato stazione FS.

 

Dal 4 luglio, invece, l’intervento si sposterà sul tratto di via Gramsci che va da via Locchi a via XXIV Maggio. In questo caso le misure previste sono: la riapertura al doppio senso di circolazione in via Roma; il senso unico di marcia in via Gramsci con provenienza via Locchi e direzione via XXIV Maggio; il divieto di sosta con rimozione forzata e limite di velocità a 30 km/h in via Gramsci nel tratto compreso tra via Locchi e via XXIV Maggio; la direzione obbligatoria in via Pampaloni e il conseguente divieto di accesso in via Gramsci sull'incrocio tra via Pampaloni/via Gramsci/via Pignotti per i veicoli che arrivano dalla rotatoria di via Pignotti/via F.lli Cervi. Infine è istituito il divieto di transito ai mezzi superiori a 35 quintali. 

Questa seconda ed ultima fase dei lavori si concluderà entro la metà di agosto.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati