28, Febbraio, 2024

Canale Battagli, rinnovata la convenzione con i comuni: sarà in gestione al Consorzio di bonifica per tutto l’anno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sarà ancora il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno ad occuparsi della gestione del Canale Battagli: nell’ottica della stretta e consolidata collaborazione instaurata con i due comuni in cui scorre l’infrastruttura irrigua, quello di Montevarchi e quello di San Giovanni, il Consorzio ha aderito al rinnovo della convenzione che lo impegna per l’intero 2022.

Sono numerose le aziende agricole, commerciali, industriali e i privati cittadini che, facendone richiesta, possono beneficiare della fornitura della risorsa proveniente da canale, nato in epoca medievale per portare acqua nei campi, e che, col passare del tempo, ha assunto uso promiscuo. “Il Consorzio – annuncia la Presidente Serena Stefani – ha accettato, per senso di responsabilità e spirito di collaborazione, di rinnovare l’accordo, già sperimentato, ai sensi del comma 1 dell’articolo 27 bis della LR 79/2012, con i comuni attraversati dal sistema artificiale”.

In base all’atto appena sottoscritto sarà ancora una volta l’ente di bonifica ad effettuare la manutenzione dell’intero tracciato, che ricade per 9 km in territorio montevarchino e per 1 km e mezzo in territorio sangiovannese, compresa l’opera di presa. Sempre il consorzio si occuperà quindi della distribuzione dell’acqua ad uso plurimo agli utenti che ne fanno richiesta o convenzionati, compatibilmente con le disponibilità idriche e con le eventuali limitazioni imposte dalla Regione Toscana o da altre autorità competenti sovraordinate; dell’esecuzione dei lavori di pronto intervento e somma urgenza richiesti formalmente dai comuni interessati, escluso il servizio di Protezione Civile (che non è di competenza del Consorzio); della realizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza individuati e finanziati dai comuni.

L’accordo avrà valore fino al 31 dicembre 2022.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati