19, Agosto, 2022

Bucine ed Ambra, tante le opere che stanno per partire: sport, depuratore e scuola in primo piano

Più lette

In Vetrina

Sono molte le opere in ponte a Bucine e ad Ambra: alcune già finanziate ed i cui lavori stanno per partire, altre in progetto. Il punto del sindaco Nicola Benini.

A Bucine si parla di un investimento di circa 2milioni e mezzo di euro e di progetti con i quali l’Amministrazione comunale ha partecipato ad alcuni bandi legati ai finanziamenti del PNRR.

“Alcune opere sono già finanziate, come l’adeguamento sismico del plesso scolastico per 1.200.000 mila euro. Una parte è già in fase di realizzazione e l’altra di aggiudicazione dei lavori. Un altro importante lavoro già aggiudicato e che partirà ad aprile è l‘adeguamento dell’impianto sportivo: il campo finora in terra rossa verrà sostituito con uno sintetico omologato che consentirà uno svolgimento migliore delle attività delle squadre amatoriali e della scuola calcio. Ci saranno opere anche nella parte dedicata all’atletica leggera. Ci sono, poi, altri interventi, già finanziati e che partiranno durante l’anno: uno di questi è la riqualificazione del centro di Bucine con lavori sul lastricato per abbattere le barriere architettoniche e per migliorare i percorsi pedonali. Sarà anche l’occasione per realizzare nella parte centrale del paese un tratto di strada a senso unico. L’ultimo intervento è una necessità perchè una parte delle mura del castello di Bucine hanno bisogno di un’opera di consolidamento: un progetto di 400mila euro in fase di definizione per il quale a breve andremo ad espletare la gara per l’affidamento dei lavori”.

“Quindi 700mila euro per l’area sportiva, 150 per il centro ed i 400 per il castello, oltre alla spesa per il plesso scolastico, ci portano a quasi a 2milioni e mezzo di investimenti per il capoluogo. Abbiamo anche partecipato ad una serie di bandi per il PNRR che riguardano tutto il territorio: per l’efficientamento energetico del teatro, per i borghi, per il ricostruzione della palestra scolastica di Bucine in un’area adiacente alla scuola, per la riconversione del Centro di Pogi in una casa famiglia dedicata agli anziani. Ci potrebbero quindi essere nei prossimi anni tante altre opere realizzate”.

Ad Ambra, poi, sono tre le opere da realizzare: il depuratore, i nuovi spogliatoi dello stadio e l’asilo nido.

“Abbiamo fatto un incontro con i cittadini per presentare le tre opere che riguardano Ambra. La più importante sarà il depuratore: finalmente è stata aggiudicata la gara e i lavori stanno per partire. Un’opera del valore di 1 milione e mezzo di euro che va a dotare la frazione di questa importante struttura che consentirà anche di salvaguardare le acque del torrente Ambra. L’altra opera è la ricostruzione degli spogliatoi dello stadio: un progetto da 300mila euro di cui 250.000 finanziati dalla Regione i cui lavori partiranno dopo Pasqua. In primavera, poi, prenderanno il via anche gli interventi per una struttura polifunzionale ma usata principalmente come asilo nido. Ambra non ne era dotata ed avrà così tutto il ciclo scolastico. Un investimento di circa 2milioni e mezzo di euro legato al PNRR”.

Articoli correlati