28, Maggio, 2024

Autobus, arrivano le corse di rinforzo per le scuole superiori: mezzi in più anche in Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

In tutta la Città Metropolitana di Firenze sono 73 le corse inserite in più, per far fronte alle necessità del trasporto su gomma verso le scuole superiori. Ecco il dettaglio

Arrivano le corse di rinforzo degli autobus sulle principali direttrici verso le scuole superiori della provincia di Firenze e del Valdarno. La Città Metropolitana di Firenze ha concordato con i gestori del Tpl e i dirigenti scolastici un robusto rinforzo delle corse per e dagli istituti scolastici di competenza della Metrocittà, in modo da offrire un più ampio servizio agli studenti e a quanti operano nelle scuole superiori nella delicata fase dell'emergenza sanitaria. Un lavoro complesso di organizzazione, partito anche dalle centinaia di questionari compilati dalle famiglie e dagli studenti. 

L'elenco è stato pubblicato sul sito dell'ente, e nel complesso vede l'arrivo di 73 nuove corse, delle quali 4 per il Valdarno (collegamenti fra Valdarno aretino e fiorentino, nello specifico); 8 per il Balducci di Pontassieve (con collegamenti in più anche con il Valdarno fiorentino); 7 per il Gobetti di Bagno a Ripoli (anche in questo caso un collegamento in più con il Valdarno). E ancora 9 corse in Mugello, 3 per la zona di Scandicci, 3 per gli istituti scolastici di San Bartolo a Cintoia; 3 per le scuole superiori di Sesto Fiorentino; 2 per il servizio a Firenze degli istituti Rodolico e d'Arte a Porta Romana; 7 anche per le scuole Marco Polo, Gramsci, Peano e Saffi; 2 in più per gli istituti di Prato; 5per Fucecchio; 16 per le scuole superiori di Empoli; 4 per l'Enriques di Castelfiorentino. 

L'elenco completo dei rinforzi è scaricabile a questo link. 

"E' il frutto di un lavoro letteralmente straordinario – sottolinea Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli e consigliere della Città Metropolitana delegato al Tpl – Sono state organizzate ben 73 nuove corse che consentono di coprire il territorio e la domanda degli studenti e non solo, in condizioni di sicurezza. Alcuni aspetti saranno puntualizzati in corso d'opera ma siamo soddisfatti di aver accompagnato l'inizio dell'anno scolastico con risposte puntuali e continueremo a farlo".

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati