22, Giugno, 2024

Attività dei carabinieri intensa nel fine settimana: controllate cento persone e cinque locali. Due le denunce per guida in stato di ebbrezza

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Controlli a tappeto dei carabinieri nella provincia aretina ed in Valdarno. “L’attività mira a non abbassare la guardia in tema di prevenzione nell’arco serale e notturno – spiegano i carabinieri –  dopo che sono state riaperte molte attività della movida, compresi i locali da ballo, con il prevedibile ulteriore incremento delle presenze nei centri storici e nelle aree limitrofe. Chiaramente non vi è alcuna finalità repressiva: precipua finalità di questo genere di servizi non è impedire ai giovani di divertirsi, quanto piuttosto garantire loro di poterlo fare in sicurezza, senza rischi per l’incolumità propria e altrui”.

I controlli, soprattutto nella serata tra sabato e domenica, hanno interessato i territori di San Giovanni e Terranuova. Controllate oltre 100 persone e cinque locali della movida valdarnese. Due denunciati per guida in stato di ebbrezza.

Il servizio coordinato di controllo del territorio svolto dalla Compagnia carabinieri di San Giovanni Valdarno, che ha visto il dispiegamento di 5 pattuglie, è stato incentrato sul rispetto della normativa Covid, sulla prevenzione e sul contrasto di reati, sullo spaccio, il consumo e l’abuso di sostanze stupefacenti ed alcoliche. Sono stati ispezionati 5 locali e controllate, a campione, 70 persone per verificare che fosse garantito il rispetto delle regole sul distanziamento, sull’uso delle mascherine e sui controlli del Green Pass, oltre che il divieto di vendita di bevande alcoliche ai minorenni: tutto si è svolto in maniera ordinata, senza eccessi o abusi.

Sono state inoltre effettuati servizi su strada e controllati 35 veicoli e 68 persone, 4 delle quali sottoposte a perquisizione personale. Il risultato è stata la segnalazione di 2 minori alla Prefettura di Arezzo per l’uso personale di sostanze stupefacenti. Uno è stato colto “in flagranza” nell’atto di consumare uno spinello contenente poco meno di mezzo grammo di hashish, mentre una ragazza aveva cercato invano di occultare nella borsa poco meno di 8 g del medesimo stupefacente.

Per garantire la sicurezza sulla strada, poi, sono state presidiate le vie di deflusso dai locali maggiormente frequentati: due le persone denunciate in stato di libertà per illeciti commessi alla guida. Una donna di circa 50 anni è stata controllata alla guida con una sintomatologia che lasciava presupporre l’assunzione di sostanze alcoliche e/o stupefacenti: Invitata dai militari ad effettuare gli accertamenti del caso prima ha acconsentito, poi ha cambiato idea e si è rifiutata e per questo è stata denunciata.

Un giovane, invece, è stato sottoposto al test etilometrico perchè protagonista di un incidente che non ha coinvolto altre persone: a bordo del Suv dei genitori ha perso il controllo dell’autovettura andando a finire fuori strada. Il test etilometrico ha rilevato un tasso alcolemico nel sangue pari a 2,29 g/l: si era messo, quindi, alla guida dopo aver abusato di sostanze alcoliche. Al giovane, denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo, è stata anche ritirata la patente di guida.

 

Articoli correlati