23, Febbraio, 2024

All’Ospedale del Valdarno si torna a partorire in acqua, riaperta la vasca dopo i lavori di manutenzione

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Da oggi le mamme che vorranno dare alla luce il proprio bambino in acqua potranno tornare a farlo, in Valdarno. Dal 14 febbraio infatti rientra in funzione la vasca parto-travaglio dell’ospedale Santa Maria alla Gruccia, che era inutilizzabile da luglio 2022.

“Finalmente – ha annunciato la direttrice del presidio, dottoressa Patrizia Bobini – chi vorrà potrà far nascere il proprio figlio in acqua. La vasca è tornata in funzione nel giorno di San Valentino dopo i lavori di manutenzione disposti dalla Asl Toscana Sud Est esaudendo così il desiderio di molte mamme che ci hanno scritto delle mail per sapere quando sarebbe tornata in funzione. Le ultime mail sono arrivate pochi giorni fa. Alcune future mamme mi hanno addirittura chiesto di avvertirle”.

I lavori strutturali e di manutenzione disposti dall’azienda sanitaria e i controlli costanti effettuati dai tecnici sui punti di adduzione dell’acqua hanno permesso di riaprire la vasca, allestita nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale della Gruccia. La vasca per il parto era stata inaugurata nel 2019, dopo la sostituzione di quella precedente, già in funzione da alcuni anni.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati