26, Settembre, 2022

Affidamento del servizio rifiuti in Ato Centro, escluso anche il raggruppamento di Quadrifoglio. La gara resta senza concorrenti

Più lette

In Vetrina

La gara per il gestore unico riguardava anche i comuni di Figline e Incisa e di Rignano. L’altro concorrente, raggruppamento con Sei Toscana, era già stato escluso mesi fa. Ora le verifiche sull’unico rimasto hanno portato alla luce delle irregolarità contabili. Senza altri concorrenti, tutta la procedura rischia di saltare

Svolta inattesa nel bando di gara per la gestione del servizio dei rifiuti nella Asl Toscana Centro, che comprende le province di Firenze, Prato e Pistoia. Il raggruppamento che faceva capo a Quadrifoglio, e al quale a dicembre era stata aggiudicata in via provvisoria la gara, è stato ora escluso in seguito alla verifica sui requisiti che ha portato alla luce una situazione di "irregolarità contabile", come si legge nella delibera di Ato



Ora però il bando rimane senza concorrenti. Nei mesi scorsi, infatti, l’Ato aveva già escluso l’altro raggruppamento  composto da Cooplat, Siena Ambiente, Sei Toscana e Cft Società Cooperativa. A fine 2015 era arrivata invece l’aggiudicazione provvisoria del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati al secondo raggruppamento, l'unico rimasto in corsa: Quadrifoglio, Publiambiente Spa, Asm Spa e Cis srl. Escluso anche questo soggetto, non ce ne sono altri a cui poter affidare il servizio. 



A questo punto il bando potrebbe essere in sostanza azzerato, aprendo una fase complicata. Non si esclude il ricorso del raggruppamento escluso (il primo si era già rivolto al Tar a suo tempo). Restano ad aspettare ulteriori sviluppi i comuni interessati dal passaggio al gestore unico: in Valdarno, rientravano nel territorio di questo bando i comuni di Figline e Incisa e di Rignano, ma non quello di Reggello che insieme ai comuni della Valdisieve, in regime di salvaguardia, è ancora legato a una lunga convenzione con Aer spa. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati