06, Febbraio, 2023

“Progetto Faisa”, concluso il primo corso per imparare l’italiano: settanta le donne partecipanti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sono state 70 le donne straniere provenienti da 10 Paesi diversi del mondo che hanno partecipato al “progetto Faisa”. Sono originarie di Marocco, India, Argentina, Nigeria, Brasile, Albania, Tunisia, Ucraina, Pakistan e Afghanistan e tutte residenti a Montevarchi, e martedì 13 dicembre hanno concluso il primo modulo della terza edizione del corso gratuito di lingua italiana promosso dal Comune di Montevarchi con la collaborazione di insegnanti volontarie in congedo. Le attività riprenderanno dopo la pausa natalizia e potranno essere integrate con nuove iscrizioni.

Il “progetto Faisa”, attivo da alcuni anni sul territorio comunale, si propone di promuovere l’integrazione sociale e lavorativa attraverso l’insegnamento della lingua italiana a cittadine di Montevarchi di nazionalità straniera. L’apprendimento e il perfezionamento dell’italiano, infatti, permette di approcciarsi con la società e con il mondo del lavoro ma anche per le piccole cose della vita quotidiana.

Il progetto prende il nome da una giovane montevarchina di origine somala, Faisa appunto, che venne trovata morta per il freddo in una panchina in piazza della Repubblica a Montevarchi nel dicembre del 2004.

Il corso di italiano è iniziato lo scorso ottobre presso il Centro Sociale Polivalente La Bartolea e le attività curricolari prevedono lezioni frontali, uscite didattiche presso il Museo Il Cassero per la scultura, Ginestra Fabbrica della conoscenza e incontri collettivi. Delle oltre 90 iscritte hanno frequentato regolarmente le lezioni 70 donne. Durante il corso sono state previste anche attività per bambini, riservate ai figli delle donne impegnate nel percorso di apprendimento, tenute dalle stesse insegnanti. All’incontro finale della prima tappa del percorso formativo ha portato i saluti dell’Amministrazione l’assessore Lorenzo Allegrucci ed è stato organizzato un momento conviviale con prodotti offerti dalla Sezioni Soci Coop. di Montevarchi.

Un particolare ringraziamento è andato alle insegnanti che, con il loro contributo volontario e gratuito, permettono la realizzazione dell’iniziativa: Daniela Belardini, Mariella Bracci, Donella Burzi, Franca Frasi, Loretta Magnabosco, Rosanna Marini, Stefania Serboli, Loretta Sestini, Rosanna Venuti.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati