21, Maggio, 2022

Ponte Catolfi, lavori ancora non terminati: torna Striscia la Notizia. L’assessore: “Ritardi nelle consegne dei materiali”

spot_img

Più lette

Nuova visita di Capitan Ventosa, personaggio della trasmissione tv di Canale 5 Striscia la Notizia, a Laterina Pergine: così come aveva già fatto lo scorso gennaio, l’inviato del tg satirico ha fatto tappa al cantiere del ponte Catolfi, dove i lavori sono in corso ormai da mesi e ancora non terminato. “La sindaca Neri aveva annunciato per metà luglio l’inaugurazione – ricorda Capitan Ventosa – eccoci qui a dicembre e il ponte è più in ritardo di noi”.

Al cantiere presente anche Pupo, che ha scambiato alcune battute con Capitan Ventosa. “Questo cantiere sta mettendo in ginocchio la comunità locale da oltre due anni”, ha commentato il cantante. “L’altra viabilità da Montalto, con un altro ponte, ha dei problemi – ha spiegato il consigliere comunale di opposizione Stefano Bellezza – se succede qualcosa da Laterina non ci si va più”.

A nome dell’Amministrazione comunale, parla l’assessore Michele Gragnoli, con delega ai lavori pubblici: “Ci sono state difficoltà legate alla pandemia, al reperimento dei materiali, che hanno allungato i tempi di consegna. Rimane ancora da completare un 20%: pensiamo che si possa terminare entro 3-4 mesi”.

E all’indomani del servizio andato in onda a Striscia la Notizia, sono intervenuti il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri, ed il vicepresidente del Consiglio regionale, Marco Casucci, della Lega. “Il ponte Catolfi è tornato alla ribalta grazie a Striscia la Notizia, siamo stati di nuovi derisi a livello nazionale per un’opera che dal 2017 resta incompiuta. I lavori iniziati nel 2019 dovevano terminare a marzo del 2020, la fine è stata spostata a dicembre 2020, tempi poi ulteriormente dilatati fino al luglio 2021 ma il cantiere, ad oggi, è ancora in alto mare, i lavori vanno a rilento mentre i cittadini sono costretti a sopportare infiniti disagi”.

“La nostra mozione per dare ristori ai residenti e alle attività della zona, pesantemente danneggiati da questa prolungata chiusura del ponte, giace in quarta Commissione da giugno scorso, i termini dell’atto stanno scadendo e facciamo, dunque, appello al presidente della Commissione perché la calendarizzi urgentemente. Come accaduto per altre realtà regionali, è giusto che anche i residenti e le attività imprenditoriali e commerciali della zona di Ponte Catolfi ricevano adeguati ristori. Basta con il continuo rinvio della fine dei lavori, una situazione che crea gravi danni al territorio e questo non lo possiamo accettare. La sindaca del Comune di Laterina Pergine ci metta la faccia così come registriamo l’assordante silenzio del Pd locale e regionale” chiedono Veneri e Casucci.

“L’ex assessore ai Trasporti e Infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, in carica all’epoca dell’inizio dei lavori, adesso è capogruppo del Pd – sottolinea Veneri – almeno per rispetto dei suoi elettori locali, adesso dovrebbe tirare fuori le unghie, lui che è in maggioranza e che avrebbe la possibilità di dare un segnale di concretezza per il nostro territorio. I ritardi delle infrastrutture nel nostro Paese sono frutto di troppa burocrazia ma, soprattutto, di un rilassamento delle classi dirigenti che non rispettano gli impegni per i quali sono stati incaricati”.

“La sindaca di Laterina Pergine, Simona Neri, ci faccia sapere prima possibile il cronoprogramma dei lavori altrimenti rischiamo di perdere un altro inverno con danni rilevanti per residenti e attività” chiede Casucci.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati