25, Giugno, 2024

Il Comune di Figline e Incisa Valdarno diventa un Municipio virtuale

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Comune di Figline e Incisa Valdarno diventa un Municipio virtuale. È attivo il nuovo servizio che consente ai cittadini di richiedere e ottenere i certificati anagrafici direttamente online, in modo immediato e in completa autonomia. Basta collegarsi dal proprio computer, smartphone o tablet all’indirizzo https://figlineincisavaldarno.comuneweb.it e autenticarsi con Spid, il sistema pubblico di identità digitale.

Il nuovo servizio consente ai cittadini residenti nel Comune e a quelli iscritti all’Aire di richiedere e stampare i principali certificati di anagrafe, per sé e per i componenti della propria famiglia, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, senza doversi recare presso gli uffici comunali.

Al momento si possono richiedere su Municipio virtuale i seguenti certificati: anagrafico di nascita, anagrafico di matrimonio, anagrafico di unione civile, cittadinanza, esistenza in vita, residenza, residenza Aire, residenza in convivenza, stato civile, stato di famiglia, stato di famiglia Aire, stato di famiglia con rapporti di parentela, stato libero, storico di residenza, storico di cittadinanza. Prossimamente il numero dei certificati e dei servizi online disponibili su Municipio virtuale verrà ampliato.

Municipio virtuale è realizzato nel rispetto delle linee guida Agid, l’Agenzia per l’Italia digitale. La grafica rispetta le indicazioni di design e accessibilità e la navigazione è ottimizzata anche per l’uso da smartphone e dispositivi mobili. È una soluzione sviluppata da Kibernetes, uno dei principali operatori nazionali specializzati nella digitalizzazione dei servizi degli enti locali.

“Siamo soddisfatti di poter attivare questa prima versione di Municipio virtuale – spiega il vicesindaco – uno strumento che avvicina il Comune ai cittadini riducendo i tempi della burocrazia e sollevando il cittadino da tutti gli spostamenti e le perdite di tempo che fino a qualche anno fa erano da mettere in conto. La digitalizzazione è un preciso dovere della Pubblica amministrazione. Lo stesso PNRR, il piano nazionale di ripresa e resilienza, riconosce un ruolo centrale alla digitalizzazione della Pubblica amministrazione, tanto da farne una delle tre componenti della Missione numero 1, fissando tra gli obiettivi anche il potenziamento dell’offerta di servizi digitali. Negli ultimi anni la nostra Amministrazione sta investendo molto in questo senso: oggi gran parte delle pratiche edilizie viene gestita esclusivamente online, si fanno online le richieste per bandi, concorsi e contributi, si pagano già alcuni tributi locali con PagoPA e lo Spid può essere attivato direttamente agli sportelli del Comune, gratuitamente. Dal marzo scorso già più di 400 cittadini hanno usufruito del servizio. Prossimamente il nostro Municipio virtuale consentirà di ottenere un numero ancora più ampio di certificati e documenti, ma anche di pagare tasse e servizi, consultare atti, partecipare a gare e concorsi e inviare segnalazioni”.

Articoli correlati