01, Dicembre, 2021

Festa dell’albero: 150 alunni della primaria San Biagio piantano 50 nuove piante

spot_img

Più lette

150 piccoli alunni della scuola primaria San Biagio di Figline, aiutati dal personale dell’ufficio Ambiente comunale, hanno piantato 50 nuovi alberi nell’area verde vicina alla scuola. L’occasione l’ha offerta la Festa dell’albero ricordata proprio oggi.

 

“Oggi celebriamo simbolicamente la Festa dell’Albero – spiega l’assessore all’Ambiente, Paolo Banchini –. Una festa che, ufficialmente, è fissata il 21 novembre ma che il Comune di Figline e Incisa Valdarno fa coincidere con ‘l’inaugurazione’ ufficiosa di Autumnia, la maxi-fiera che tutti attendiamo con gioia e che è dedicata proprio ad Ambiente, Agricoltura e Alimentazione. Collegando queste due ricorrenze, cerchiamo di far comprendere ai bambini l’importanza delle tematiche ambientali, del gesto della piantagione delle nuove alberature e dell’attenzione verso il mondo che ci circonda coinvolgendoli direttamente nel momento della piantagione”.

Sempre in occasione della Festa dell’Albero, il Corpo forestale dei Carabinieri si è offerto di mettere a dimora una nuova pianta nel giardino della scuola dell’Infanzia di Via Piave, mentre il Lions Club Masaccio si è offerto di donare otto piante da frutto e tre gelsi, la cui collocazione sarà ultimata dagli operai comunali il 23 novembre, nel giardino della Scuola Primaria di San Biagio.

“Autumnia e la Festa dell’Albero sono due occasioni in cui la solidarietà di privati cittadini, istituzioni, associazioni e aziende locali non tarda mai ad arrivare – continua l’assessore Bianchini -. Oltre a ringraziare ancora una volta coloro che ci hanno consentito di abbellire strade, aiuole e rotonde con installazioni dedicate ad Autumnia, desidero però ringraziare anche la squadra giardinieri comunale che si prodiga per dare seguito a tutte queste opportunità. Voglio infine ricordare che, ad oggi, il Comune ha già piantato oltre 90 alberature di alto fusto, a cui si sommeranno ulteriori 40 nuove piante pronte a trovare posto, entro fine anno, nei nuovi giardini realizzati nei mesi scorsi. Complessivamente, quindi, nel 2021 le nuove piante messe a dimora saranno circa 200, a fronte di 38 abbattimenti di piante morte o effettuati per motivi di sicurezza o di rinnovo arredo verde”.

Articoli correlati