14.03.2019  11:58

Ex Capannina, pubblicato il bando per riqualificazione e gestione. Chiassai: "Permetterà la rinascita della zona"

di Glenda Venturini
Il bando prevede che il privato si occupi del risanamento conservativo e dell'ampliamento della struttura, ottenendola in gestione per 20 anni al massimo. Sbloccata una procedura su cui l'Amministrazione lavorava da un anno: "Abbiamo operato ascoltando le istanze dei cittadini e pensando ai giovani", ha commentato il sindaco


commenti

Data della notizia:  14.03.2019  11:58

Pubblicato dal Comune di Montevarchi il bando ad evidenza pubblica per la ricerca di operatori ai quali affidare la gestione della Ex Capannina sull’Arno mediante una concessione di venti anni. Un bando che punta ad un complessivo risanamento dell'immobile e della zona: a carico del privato, infatti, vengono previsti sia la realizzazione di un intervento di risanamento conservativo ed ampliamento della ex colonia fluviale, sia la successiva manutenzione delle aree verdi circostanti, insieme alla gestione dell'attività di somministrazione di cibi e bevande. Richiesti dal bando anche progetti culturali e ricreativi, con l’organizzazione di eventi ed attività rivolte ai bambini, famiglie e giovani. 

Un luogo che deve tornare a vivere, insomma: questo l'obiettivo su cui, da oltre un anno, stava lavorando l’amministrazione Chiassai Martini. Ricordiamo che il bene è tornato in piena disponibilità del Comune solo nrl 2016, visto che in precedenza era stata alienata come controprestazione per i lavori di riqualificazione di Piazza Cesare Battisti. Dopo un contenzioso con il privato, in seguito al quale Palazzo Varchi ha dovuto versare alla ditta 127mila euro più interessi, la controversia è stata chiusa dall’attuale amministrazione con il rientro della Ex Capannina nella disponibilità del Comune.

Sono poi stati necessari alcuni mesi per effettuare tutti i passaggi con gli enti preposti per avere le autorizzazioni al superamento dei vincoli presenti nell’area. "Ora ci siamo. L’ex Colonia - commenta il sindaco Silvia Chiassai Martini - è per noi un luogo rilevante di interesse pubblico in cui riattivare la gestione della struttura con le attività ricreative correlate. La Capannina e l’area del Parco fluviale rappresentano un pezzo di storia della città e della nostra gioventù. Abbiamo raccolto molte sollecitazioni pervenute dai cittadini per un recupero definitivo dell’immobile".

"Ancora una volta, come è successo per l’Antistadio, abbiamo riacquisito un bene andato perduto, pensando soprattutto ai giovani e al sano divertimento di una comunità in riva dell’Arno. Adesso siamo pronti con questo bando a valutare la migliore offerta che i privati presenteranno per permettere la rinascita della Capannina e il decoro della zona. Questo è un altro obiettivo importante di riqualificazione urbana che ci siamo prefissati di raggiungere”. 

I termini per la presentazione delle offerte da parte dei privati interessati al bando (qui tutti i documenti) scadranno il prossimo 6 maggio. 

Economia

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...