18, Agosto, 2022

Truffe via web: i carabinieri identificano e denunciano due “professionisti” delle assicurazioni false

Più lette

In Vetrina

Continuano a mietere vittime le truffe via web o e-frauds. I carabinieri di Montevarchi e Castelnuovo dei Sabbioni hanno identificato e denunciato in stato di libertà due veri “professionisti” delle assicurazioni false che operavano con l’identico modus operandi.

In entrambe le truffe tutto è partito con la pubblicazione, su una piattaforma digitale di vendite online, della vendita di un contratto assicurativo a un prezzo particolarmente vantaggioso. Alle vittime, due 70enni di Montevarchi e Cavriglia, è stato richiesto un bonifico di 400 euro, a titolo di saldo del relativo premio. A casa sono stati spediti i tagliandi assicurativi contraffatti con i loghi di due notissime compagnie di assicurazioni. I tagliandi erano in tutto e per tutto identici agli originali: per alcuni mesi, i due uomini hanno circolato con le proprie autovetture, salvo poi, al primo controllo alla circolazione da parte delle Forze dell’Ordine, appurare il reale stato di cose.

A quel punto, resisi conto del raggiro, i due 70enni si sono rivolti ai carabinieri che, partendo dalle informazioni fornite dalle vittime in sede di denuncia, sono riusciti a ricostruire le due truffe. Dopo una serie di accurati accertamenti elettronici e bancari, infatti, gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità dei truffatori, che sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo.

Articoli correlati