16, Luglio, 2024

Pediatria, nuovi ambulatori attivi alla Gruccia. L’annuncio della direttrice Matarrese: “A breve anche quello allergologico”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Oltre ai nuovi ambulatori di pediatria, all’Ospedale del Valdarno si è attuato anche il consolidamento del numero telefonico “Pronto mamma”, che ora risponde 24 ore su 24, ed è stato attivato un percorso per la presa in carico del bambino prima e dopo l’intervento chirurgico

Nuovi ambulatori dedicati ai bambini, ma anche consolidamento numero telefonico “Pronto mamma” con ostetriche a disposizione 24 ore al giorno (al numero 055.9106297), e un percorso strutturato per la presa in carico del bambino prima e dopo l’intervento chirurgico. Sono queste le principali novità che riguardano l’ospedale del Valdarno, annunciate dalla sua direttrice, la dottoressa Daniela Matarrese.

Tra i nuovi ambulatori già attivati, quello di follow up neonatale e di neurologia pediatrica per valutare i bambini a livello neurologico, compresa l’ecografia dell’encefalo. Viene effettuato il terzo venerdì del mese (9-12,30); attivato anche un ambulatorio di endocrinologia pediatrica, il primo e terzo venerdì del mese, (15-18); un ambulatorio di immunologia pediatrica il secondo lunedì del mese (15-18), tutti prenotabili tramite Cup. Poi, prenotabili attraverso il reparto di Pediatria, sono gli ambulatori delle infezioni congenite, il primo mercoledì del mese (15-17) e un punto erogante con pediatra e ostetrica che già alle dimissioni effettuano una visita di controllo per il sostegno dell’allattamento e per altre problematiche post natali.

“Il tema dell’allattamento al seno è per noi fondamentale – spiega la dottoressa Matarrese, direttore della Gruccia – questa tecnica, infatti, oltre ai numerosi vantaggi nel rapporto tra mamma e bambino, ha anche quello di prevenire il tumore alla mammella se l’allattamento si protrae fino ai tre anni del piccolo. Ci investiamo molto e lo dimostra il progetto di adesione della Gruccia all’iniziativa “Ospedale amico del bambino” di Unicef, le cui pratiche di riconoscimento sono in corso".

"Un altro ambulatorio che partirà a breve – ha concluso la dottoressa – è quello allergologico integrato con la fisiopatologia respiratoria pediatrica. Ricordo infine il ruolo importante del percorso tra la Chirurgia e la Pediatria per la presa in carico del bambino, prima e dopo l’intervento chirurgico".

"Stiamo seguendo le strategie indicate dall’Azienda – sottolinea Evaristo Giglio, direttore della Zona Distretto Valdarno – Cioè quelle direttive che vogliono integrare la Medicina del territorio, in questo caso la Pediatria, con quelle Specialistiche, interne all’ospedale”.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati