24, Settembre, 2022

Nuova telecamera di videosorveglianza, salgono a 38 gli occhi elettronici. Accesa in piazza della Repubblica

Più lette

In Vetrina

La nuova telecamera vigilerà anche sul parco giochi ‘inclusivo’ che sarà realizzato grazie ai fondi raccolti con la raccolta del progetto ‘Giocolando’

Un'altra telecamera entra a far parte del circuito di videosorveglianza di Montevarchi. L’apparecchio, dotato di quattro dispositivi ottici, è stato posizionato in piazza della Repubblica, con l'obiettivo, spiegano da Palazzo Varchi, di rendere più sicuro un luogo frequentato soprattutto da famiglie e da bambini, garantendone la sicurezza anche nelle ore notturne.

L’installazione, voluta dal Sindaco Silvia Chiassai Martini, permetterà di controllare con l'occhio elettronico, tra l'altro, anche l’area dove a breve saranno collocati i nuovi giochi inclusivi acquistati grazie al progetto “Giocolando” che ha totalizzato 15mila euro grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale, l’Associazione la Crisalide,  la Fondazione “Il cuore si scioglie”, le sezioni soci Unicoop Firenze di Montevarchi, Valdarno Fiorentino, San Giovanni Valdarno e la generosità di molti cittadini.  

Nella stessa zona di Montevarchi, ma lungo viale Matteotti, lo scorso anno era stata installata un'altra telecamera per monitorare invece gli istituti scolastici e gli impianti sportivi che necessitavano anche di un’attività di prevenzione e di identificazione di veicoli, soprattutto a due ruote, che spesso eccedevano nella velocità mettendo a rischio l’incolumità pubblica.

Salgono così a 38 le telecamere attive sul territorio montevarchino, 6 delle quali posizionate nella zona del Memorario e della stazione ferroviaria che sono state finanziate da RFI, ma con la manutenzione a carico del Comune. Il sistema di videosorveglianza copre anche le isole ecologiche per colpire, in particolare, l’abbandono selvaggio degli ingombranti e dei rifiuti fuori dai cassonetti. Da giugno del 2018, la Polizia Municipale ha già redatto oltre 50 verbali da 300 euro ciascuno, proprio con l’ausilio delle telecamere.

"La sicurezza – ha commentato il sindaco Chiassai Martini – è un tema importante del programma elettorale della nostra amministrazione che, attraverso nuovi strumenti, ha aumentato il controllo del territorio; con nuove regole e l’incremento delle sanzioni sta agendo con i mezzi in possesso per aumentare i livelli di decoro e di civile convivenza".  

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati