26, Giugno, 2022

Giornata del ricordo: “E’ dovere di tutti noi commemorare a prescindere dalle radici politiche dei regimi”

Più lette

In Vetrina

Intervengono il capogruppo del Gruppo Misto in Consiglio comunale Silvio Pittori, il vice coordinatore di Forza Italia Giampaolo Giannelli e il coordinanento cittadino di Figline e Incisa Vno, Fratelli d’Italia Figline Valdarno

Il capogruppo del Gruppo Misto in Consiglio comunale Silvio Pittori, il vice coordinatore di Forza Italia Giampaolo Giannelli e il coordinanento cittadino di Figline e Incisa, Fratelli d'Italia Figline Valdarno intervengono per commentare l'assenza di iniziative da parte dell'Ammoinistrazione comunale nel Giorno del Ricordo. 

“Prendiamo tristemente atto di come l’Amministrazione di Figline e Incisa Valdarno abbia dimenticato di organizzare, in coincidenza con la “Giornata del Ricordo” celebrata  il 10 febbraio di ogni anno, una qualche forma di commemorazione dei nostri connazionali massacrati dal regime comunista della ex Yugoslavia e gettati nelle foibe, o, nella migliore delle ipotesi, espropriati da detto regime dei loro beni ed espulsi  dalla Venezia Giulia, dalla Dalmazia e dall’Istria. Si tratta di un’omissione gravissima, che testimonia uno strabismo originario della nostra Amministrazione, incline all’evidenza a valutare diversamente non soltanto i regimi totalitari a seconda delle loro radici politiche, ma anche i martiri degli stessi a seconda del colore della mano omicida. E’ al contrario dovere di tutti noi commemorare, a futura memoria,  tutti coloro che sono caduti per mano di regimi totalitari, a prescindere dalle radici politiche di detti regimi, ciò anche per evitare che in futuro nuove forme di totalitarismo possano affacciarsi all’orizzonte”.

 

 

 

Articoli correlati