20, Luglio, 2024

Da Kenny Garrett a Paolo Fresu, ecco la 26esima edizione del Valdarno Jazz Summer Festival

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dal 1 al 21 luglio sette appuntamenti tra Terranuova, San Giovanni e Montevarchi. Il festival è diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool. Tra gli eventi anche alcune esclusive toscane

Dal quintetto del sassofonista Kenny Garrett alla Brass Bang di Paolo Fresu: sono alcuni big del jazz internazionale che saranno ospiti del Valdarno Jazz Summer Festival, diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool. Il festival giunge alla 26a edizione estiva: si svolgerà dal 1 al 21 luglio in Valdarno.

Sette gli appuntamenti in programma tra Terranuova, San Giovanni e Montevarchi. 
Ad aprire il festival il 1 luglio a Montevarchi, all'anfiteatro La Ginestra, sarà l’omaggio del sestetto di Daniele Malvisi a Miles Davis. Con Daniele, sul palco, Giovanni Conversano alla chitarra, Andrea Cincinelli alla chitarra, Gianmarco Scaglia al contrabbasso, Paolo Corsi alla batteria e percussioni e Leonardo Cincinelli all’elettronica. L'ingresso è libero.
 
Il 6 luglio, a Terranuova in piazza Liberazione, in esclusiva toscana, il quintetto di un grande big: il sassofonista Kenny Garrett, celebre per la sua partecipazione alla Duke Ellington Orchestra e per collaborazioni quali quelle storiche con Freddie Hubbard, Woody Shaw, Art Blakey & The Jazz Messengers e Miles Davis. La formazione è composta da Corcoran Holt al basso, McClenty Hunter alla batteria, Vernell Brown al piano e Rudy Bird alle percussioni.
 
Terzo appuntamento il 9 luglio a Montevarchi con il trio di Max Ionata, che sarà al Valdarno Jazz con Gegè Telesforo, cantante e compositore che ha attraversato 30 anni di storia della radio e TV. Oltre al sax di Ionata, completano l’ensemble Amedeo Ariano alla batteria e Alberto Gurrisi all’organo hammond. 

L’11 luglio a San Giovanni in piazza Masaccio un ritorno al Valdarno Jazz, quello con la Paolo Fresu Brass Bang!, in cui il celebre trombettista incontrerà il sound di Steven Bernstein alla tromba, Gianluca Petrella al trombone, e Marcus Rojas alla tuba. 
 
Completano il programma tre concerti gratuiti. Enrico Merlin sarà al festival con UN-Covered Music Project il 16 luglio a Terranuova; Stefano Cantini al sax e Antonello Salis alla fisarmonica e al piano saranno invece gli interpreti del concerto del 18 luglio a Terranuova alla Fattoria di Montelungo; chiusura, il 21 luglio, con Puglia Jazz Factory  in piazza Liberazione a Terranuova, ensemble composto da Gaetano Partipilo e Raffaele Casarano al sax alto e soprano, Mirko Signorile al pianoforte, Marco Bardoscia al contrabbasso e Fabio Accardi alla batteria. 

“L’attività svolta fin qui da Valdarno Jazz, con una grande attenzione alle nuove proposte, ai progetti originali e alla valorizzazione del territorio, nonché dei giovani musicisti italiani – commentano i direttori artistici Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia – conferma le sue caratteristiche in questa ventiseiesima edizione, proiettando il festival in una dimensione non solo regionale ma sicuramente nazionale. Ne sono testimonianza le preziose collaborazioni con altri illustri festival della Toscana. Inoltre, Valdarno Jazz, avendo contribuito a consolidare la realtà del Network Sonoro, ha stabilito una  collaborazione costante con Regione Toscana”.

"Tra gli aspetti positivi del lavorare in rete, come nel caso del Valdarno Jazz, con cui collaboriamo da tempo – aggiunge Gianni Pini, presidente dell'associazione Music Pool – c'è anche quello di raggiungere insieme degli standard qualitativi e quantitativi più alti. E' quello che ci chiedono gli enti pubblici più importanti, vedi la Regione Toscana e il Mibact, ai cui fondi si può accedere solo con progetti più importanti ed impegnativi. Molto difficile sarebbe per una manifestazione più piccola accedere a questi fondi. Lavorando in rete, invece, riusciamo a valorizzare gli elementi comuni del percorso e a competere per ottenere fondi importanti". 
 
Le prevendite dei concerti con biglietto d'ingresso sono aperte sul sito www.eventimusicpool.it, su circuito boxoffice, su www.boxol.it e su ticketone.it.
Per ulteriori informazioni del programma: valdarnojazzfestival.wordpress.com.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati