26, Giugno, 2022

“Un anno difficile che si è concluso però con risultati importanti”, Viligiardi chiude il 2013 in positivo

Più lette

In Vetrina

Archiviato il 2013, il sindaco di San Giovanni Maurizio Viligiardi, a pochi mesi dalla scadenza del suo mandato, traccia il bilancio di quanto realizzato nell’anno passato con uno sguardo anche al futuro. Molte le difficoltà ma anche tanti i risultati ottenuti dall’amministrazione comunale, spiega Viligiardi

Un anno difficile, il 2013, ma che per l'amministrazione comunale di San Giovanni si è concluso con risultati importanti. In sintesi è questo il bilancio tracciato dal sindaco Maurizio Viligiardi dell'anno passato.

Il primo elemento positivo è la nascita dell'Unione dei comuni con Cavriglia primo passo per giungere in futuro al Comune unico: "Abbiamo bisogno di guardare alle sinergie tra gli enti e alla razionalizzazione delle risorse". Ma  Il 2013 è stato anche il primo anno della presidenza della conferenza dei sindaci a San Giovanni:

"Sono state fatte cose qualificanti come l'inaugurazione del reparto di radioterapia all'ospedale della Gruccia che fornisce risposte importanti al territorio, la nascita della Casa della Salute a Bucine, la prima in Valdarno, la medicina d'iniziativa a San Giovanni e i progetti per  le altre case della salute a Castelfranco, a Terranuova e San Giovanni",  spiega Viligiardi che poi punta l'attenzione sulla viabilità:

"È stato un anno in cui è stato fatto un passo avanti per la nostra idea di San Giovanni, una città che ha bisogno di una viabilità e di una sua fruizione diversa rispetto al passato: questo significa nascita e crescita delle piste ciclabili. Abbiamo l'iniziato il 2013, dopo la chiusura per dodici mesi, con l'inaugurazione della pista e del sottopasso di Ponte alle Forche ma durante l'anno abbiamo inaugurato anche la pista del Cetinale – Porcellino, abbiamo dato il via a quella di Vacchereccia, abbiamo progettato alcuni interventi all'interno del centro urbano come il collegamento tra i giardini di via Peruzzi e la stazione ferrovaria: una serie di lavori che modificheranno le abitudini dei cittadini e che metteranno in sicurezza chi adopera la bici per muoversi in città".

Viligiardi, poi, passa in rassegna le grandi opere realizzate e inaugurate e annuncia la prossima e celere concretizzazione di altri progetti.

"Abbiamo inaugurato un'opera importante alla quale stavano lavorando da anni, il Museo delle Terre Nove, e terminata la progettazione della gara d'appalto per la costruzione della nuova biblioteca nella ex casa del fascio e del centro 'Dopo di noi', nella zona Bani – Lucheria, che le famiglie dei disabili attendono da tempo". Gli appalti avverranno in brevissimo tempo.

Per quanto riguarda, poi il sociale, il sindaco di San Giovanni  afferma di aver mantenuto la qualità dei servizi nonostante la sempre maggiore richiesta da parte delle famiglie e la scarsità delle risorse. Parlando, poi, del regolamento urbanistico che verrà approvato nel consiglio comunale Viligiardi ha ricordato la volontà di far rivivere la zona di Sant'Andrea, togliendola dal degrado e cambiandole vocazione, con nuovi insediamenti industriali e commerciali e ha annunciato di essere a buon punto, dopo l'incontro con le Ferrovie dello Stato, per ottenere la disponibilità delle aree in via due giugno e di Ponte alle Forche da adibire a parcheggi non a pagamento.

"Il 2013 si è concluso con risultati ottenuti dall'amministrazione, anche se in un contesto di difficoltà, che hanno permesso di mettere in campo anche attività che si concretizzeranno prossimamente", ha concluso Viligiardi.

Infine non poteva mancare l'argomento delle prossime elezioni e delle probabili primarie di coalizione. Maurizio Viligiardi non si sbilancia afferma che ancora non ci sono notizie in merito, non ci sono altri possibili candidati ma una cosa è certa se le primarie di coalizione del centrosinistra verranno fatte lui sarà di certo uno dei candidati.

Articoli correlati