28, Giugno, 2022

Ufficio Relazioni con il Pubblico, Calò: “Progetto fantasma, i cittadini ancora attendono”. Il sindaco: “Problemi di personale ma andiamo avanti”

Più lette

In Vetrina

Andrea Calò di Rifondazione solleva il caso dell’Urp di Reggello: “Nonostante i proclami e gli investimenti, l’Ufficio Relazione con il Pubblico non è stato ancora realizzato”. La replica di Benucci: “Abbiamo avuto problemi per la mancanza di personale, ma entro metà anno il progetto verrà messo in atto”

"Cercasi disperatamente l'Ufficio Relazione con il Pubblico" ironizza Andrea Calò. Il consigliere di Rifondazione punta questa volta il dito sull'Urp. "Ad oltre un anno e mezzo dall’insediamento del Sindaco alla guida del Comune, e dopo aver realizzato processi riorganizzativi dell’ente, annunciata l’attivazione dell’URP, acquistato nuove suppellettili da destinare all’ufficio, messo il cartello indicatore URP, il servizio non c’è e tutto rimane avvolto nell’ombra" attacca Calò che sottolinea: "A Reggello, unico comune del Valdarno Fiorentino, manca un servizio di ascolto, assistenza, orientamento per i cittadini in grado di garantire nella trasparenza, il diritto all’informazione, all’accesso e partecipazione all’attività amministrativa".

La Sinistra di Reggello, con un'interrogazione, chiede al sindaco di chiarire "i motivi per i quali non è stato attivato l’URP, quali sono i problemi che ne impediscono la rapida realizzazione, quali sono i tempi previsti per la sua apertura, le risorse umane ed economiche necessarie e i motivi per i quali non è stata data una adeguata, trasparente e tempestiva informazione al Consiglio Comunale e alla cittadinanza prospettando anche possibili soluzioni”.

Secondo Rifondazione, "sono tanti i cittadini che si chiedono che fine abbia fatto l’annunciata e attesa costituzione dell’URP, dopo aver ascoltato i proclami roboanti del Sindaco per l’avvio dell’uffico per le relazioni con il pubblico, dopo aver seguito i complessi processi riorganizzativi dell’Ente che a detta del primo cittadino avrebbero portato anche alla creazione dell’URP, e dopo aver appreso che il Comune ha impegnato 20.000 euro per l’acquisto di nuove suppellettili da destinare per l’appunto al nuovo ufficio".

Secca la replica del sindaco Cristiano Benucci: "Calò non dice quello che dovrebbe sapere. E cioè che il Comune di Reggello ha dovuto fare i conti con la mancanza di personale. L'Urp infatti verrà associato ai servizi demografici. Quest'ultimo ufficio ha dovuto fare i conti con due pensionamenti e un dipendente che si è spostato in un altro Comune. Di quattro dipendenti ne è rimasto solo uno. C'è voluto quindi tempo per riorganizzare gli uffici con lo spostamento di alcuni funzionari di altri servizi".

Secondo il primo cittadino: "Attuando il progetto dell'Urp con questi problemi di personale ci sarebbe stato il rischio di mandare in tilt l'intera macchina amministrativa. E' necessaria una fase di rodaggio per permettere che la nuova organizzazione entri a regime e a quel punto potrà essere aperto l'Urp. Contiamo entro metà dell'anno di portare a compimento il nostro progetto – conclude Benucci – non c'è stato nessun ripensamento".

Articoli correlati