30, Giugno, 2022

Tanzini e Menchiari a confronto a Levane, la frazione divisa tra due comuni

Più lette

In Vetrina

In queste settimane i due candidati per le primarie Pd nel comune di Bucine si presentano ai cittadini nelle varie frazioni del territorio. Ultima serata venerdì prossimo 7 marzo al teatro di Bucine per la chiusura della campagna in vista del voto della domenica seguente

Continuano gli incontri organizzati dal Pd di Bucine per presentare ai cittadini i due candidati per le primarie del prossimo 9 marzo: Pietro Tanzini e Valerio Menchiari. Gli appuntamenti, guidati dalla segretaria dell’unione Martina Scala, sono partiti da Ambra, toccheranno tutte le frazioni e si concluderanno a Bucine venerdì 7 marzo.
 
Negli scorsi giorni Menchiari e Tanzini si sono presentati ai residenti di Levane, forse la frazione più delicata del territorio, in quanto la più popolata e soprattutto quella suddivisa tra due amministrazioni comunali: Bucine e Montevarchi. La serata è stata aperta da Martina Scala che ha illustrato la fase di programmazione e scelta dei nomi: “Per la prima volta primarie anche a Bucine, con due persone portatrici del rinnovamento in metodi e idee e siamo qui per creare un legame di solidarietà con i cittadini”.
 
Il primo a prendere la parola, secondo il sorteggio, è stato Pietro Tanzini, che ha fatto riferimento al primo discorso da premier di Matteo Renzi: “Ci vuole coraggio per dare concretezza ai sogni e alla speranza, per avere un’Italia migliore, a partire dalle amministrazioni locali, in un periodo difficile e di scelte dure”.
 
Poi una riflessione sulle realtà del territorio, imprenditori, associazioni, cittadini e su quello che è possibile fare per dare possibilità di sviluppo a chi lo richiede: creando lavoro, investendo sulle scuole, migliorando la macchina amministrativa. “Un comune senza gente che stimola o chiede conto, è un comune piatto”, ha concluso Tanzini.
 
“Bisogna provare emozione a fare politica e dedicarsi all’ascolto degli altri” è stata la frase di apertura della presentazione di Valerio Menchiari che ha sottolineato l’importanza della collaborazione dei cittadini per migliorare il territorio, investire sul lavoro e sui giovani, sulle energie rinnovabili.
 
La riflessione di Menchiari si è poi spostata in particolare su Levane, sottolineando l’importanza di attivare un maggior coordinamento con il comune di Montevarchi, con le associazioni di volontariato e parrocchiali, lavorando in sinergia con l’amministrazione anche per le scuole, riqualificando l’area delle cave.
 
Per entrambi, quindi, una politica dell’ascolto che porti a risposte concrete, per tutto il territorio e in particolare anche per un paese come Levane, diviso tra due comuni. Questa è stata una delle richieste più importanti che alcuni cittadini intervenuti alla serata hanno sottolineato sia a Menchiari che a Tanzini.
 

Articoli correlati