16, Agosto, 2022

Settecento bambini e ragazzi compongono la scritta “Pace”: alla Cavicchi la grande festa delle scuole, contro ogni conflitto

Più lette

In Vetrina

Hanno cantato, letto poesie e riflessioni, raccontato la loro idea di pace: sono circa settecento i bambini e i ragazzi delle scuole figlinesi che hanno partecipato, questa mattina, ad un flash mob nella sede delle Cavicchi, che è diventato una grande occasione di festa. Dalla materna fino alle superiori, tutti coinvolti: c’erano studenti e docenti dell’Istituto Comprensivo di Figline, del Marsilio Ficino e i ragazzi di una classe del liceo scientifico Vasari che hanno collaborato all’organizzazione, mentre tre di loro hanno condotto in maniera divertente la mattinata. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Comitato “Popolo del Valdarno costruttore di pace”.

 

Il clou della manifestazione è stata la grande scritta PACE composta sul grande prato delle scuole Cavicchi da centinaia di bambini, seduti a rappresentare tutti insieme le lettere di una parola carica di significato, in particolare in questo periodo storico. L’evento, infatti, è stato la conclusione di un lavoro che gli insegnanti hanno svolto in tutte le classi, parlando di guerra e conflitti, per approfondire e cercare di fornire a bambini e ragazzi gli strumenti per capire l’attualità.

A presentare l’iniziativa in questo video è la docente Barbara Capanni; a salutare gli studenti c’erano la dirigente scolastica Lucia Maddii e l’assessore alla cultura Dario Picchioni. 

 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati