16, Gennaio, 2022

Sangiustinese e Arno Laterina corrono per obiettivi opposti

Più lette

I biancoverdi hanno l’andata al terzo posto e puntano dritti ai playoff. I gialloblù sono ultimi e hanno sette punti da recuperare sulla zona salvezza. Per entrambe sarà un girone di ritorno durissimo, ma i traguardi sono alla portata

Una in corsa per un posto sul podio, l’altra in affanno per la salvezza. Bilancio opposto per Sangiustinese e Arno Laterina, le due valdarnesi di Promozione, al termine del girone di andata.

Una prima parte di campionato chiusa da protagonista per i biancoverdi di San Giustino, terzi con 30 punti, uno in meno rispetto alla seconda, cinque da recuperare sulla capolista Grassina che per alcune settimane era sembrata irraggiungibile. Secondo miglior attacco dietro di una sola rete proprio a quello del Grassina, la Sangiu deve semmai aggiustare qualcosa in difesa: i 21 gol al passivo sono più di quanti ne abbiano subiti diverse squadre della parte bassa di classifica. Poco altro da migliorare. La squadra di mister Certini è riuscita a tenere la giusta costanza di risultati per puntare ai playoff, che erano e restano l’obiettivo stagionale.

L’Arno Laterina ha chiuso ultimo con 8 punti. Divide la posizione con la Sansovino (rimasta indietro anche per la penalizzazione di due punti), ha tre lunghezze da recuperare sulla terzultima, sette sulla zona salvezza. Sarà un girone di ritorno durissimo per i gialloblù di mister Pratesi, rientrato in corsa sulla panchina che era stata sua per tante stagioni e capace almeno di conquistare la prima vittoria stagionale. Serve però una scossa in più. L’arrivo del portiere Giacomo Brandi, ex-Montevarchi, aiuterà non poco la peggior difesa del torneo, numeri alla mano (25 gol subiti in 15 partite). Sarà dura ma niente è ancora deciso. L’Arno Laterina può farcela.

Articoli correlati