01, Dicembre, 2021

“Un lungo weekend di paura”a San Giovanni. Tante le iniziative per Halloween

spot_img

Più lette

Si avvicina il giorno più tenebroso dell’anno, quello di Halloween, che si festeggia ogni 31 ottobre, alla vigilia del giorno di Ognissanti. Tra terrore e brividi, zucche e ragnatele, dolcetti e scherzetti, San Giovanni si prepara ad un ricco calendario di appuntamenti dedicati a pubblici di tutte le età: bambini, ragazzi, famiglie e adulti. Racconti dell’orrore, avventure fra ombre e opere d’arte dei musei, laboratori stregati, presentazioni di libri, letture spaventose e performance teatrali con mostri e vampiri. Le manifestazioni andranno avanti fino a mercoledì 3 novembre.

In programma, come detto, tanti eventi.Venerdì 29 ottobre a Palomar, arriverà Tommaso Braccini, professore associato di filologia classica presso l’Università di Siena. Nell’ambito della rassegna Le piazze del sapere, presenterà il suo ultimo libro “Miti vaganti. Leggende metropolitane tra gli antichi e noi”.Sempre venerdì, alle 21,15 al teatro Masaccio andrà in scena lo spettacolo teatrale tratto dai libri del giovane e talentuoso scrittore sangiovannese Pietro Grifoni “Ludovico, il Vampiretto che non sapeva volare”. La regia è di Annalisa Cuccoli mentre l’iniziativa è curata dall’associazione Paro Paro.

Il giorno successivo, sabato 30 ottobre sempre a Palomar sarà proprio Pietro Grifoni a presentare il suo ultimo libro “Ludovico il vampiretto – le nuove avventure”. Interverrà il professore Jonathan De Sanctis, compositore della musica del book trailer realizzato con le immagini della pubblicazione create dagli studenti del liceo artistico dell’Isis Varchi di Montevarchi.Alle 16 in piazza Cavour si svolgerà “Aspettando Halloween”, laboratorio a tema per bambini fino a 12 anni a cura del “Progetto Cittadini Attivi Aps” e della Pro Loco di San Giovanni Valdarno.Alle 16,30 al museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie avrà luogo “Quadri da brivido: alla scoperta di pugnali, ruote dentate e draghi dai denti appuntiti!”. Un coinvolgente gioco di osservazione, a caccia dei più spaventosi dettagli che si nascondono tra le immagini dei dipinti del museo della basilica. Iniziativa organizzata in collaborazione con Itinera Certa per bambini dai 5 ai 9 anni.
Sempre sabato alle 21 sarà possibile entrare nel “Palazzo stregato”. Nel museo delle Terre Nuove in palazzo d’Arnolfo, un’avventura terrificante e divertente attenderà i ragazzi alla scoperta delle storie horror della città e del territorio.

Domenica 31 ottobre dalle 10 alle 11,30 al Museo delle Terre Nuove “Arrivano i mostri. Storie dal fantastico medioevo”, letture animate tra strane creature dell’immaginario antico. A seguire: attività artistico-manuale per la creazione della propria maschera di Halloween. I due appuntamenti a palazzo d’Arnolfo sono curati dall’associazione Mus.e. Alle 16,30 al museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie si terranno le letture da paura per famiglie con bambini organizzate in collaborazione con LiberArte: i nonni raccontano “Storie del terrore da un minuto” e “Storie per non dormire”. Brevi e coinvolgenti storie all’interno della scenografica ambientazione museale, resa più vivace dall’atmosfera serale e dall’illuminazione attraverso torce elettriche che si accendono e si spengono mettendo a fuoco particolari e dettagli inquietanti nei dipinti del museo.Ultimo appuntamento della domenica sarà affidato all’associazione culturale “Hey there! I am using theater”. Alle 18  (con repliche alle 1,:45 e alle 19,30) a Palomar si terrà una tenebrosa performance teatrale nel buio nelle sale della nuova struttura di piazza della Libertà basata sulle più celebri horror stories.

Da sabato 30 ottobre a martedì 2 novembre, sui canali social di Palomar  si terranno le “Spoon River Social Reading”, videoletture  delle poesie dell’antologia di Spoon River di Edgar Lee Master a cura delle operatrici del servizio civile universale e dei bibliotecari della Casa della Cultura.Infine mercoledì 3 novembre alle 17 e alle 18 a Palomar per l’ora del racconto “Arrivano le streghe”.

“Abbiamo voluto arricchire la proposta culturale e di eventi della nostra città con alcune iniziative dedicate ad Halloween- ha detto il sindaco Valentina Vadi- avvalendoci della preziosa collaborazione di associazioni cittadine e sviluppando una serie di attività in particolare negli istituti e luoghi della cultura, ossia i musei e Palomar.”

“Abbiamo molto volentieri aderito all’iniziativa del Comune – dichiara la direttrice del Museo della Basilica Michela Martini – per dare il giusto risalto, anche religioso, ad una festività che per un museo d’arte sacra non può essere che dedicata alla figura dei tanti Santi martiri che popolano i quadri della collezione”.

“Come Pro Loco- ha detto il presidente Massimo Pellegrini- aiuteremo i bambini a realizzare le zucche di Hallowen. Siamo davvero entusiasti di organizzare questo laboratorio insieme con il Progetto Cittadini Attivi per far divertire bambini e ragazzi e far respirare di nuovo la gioia di stare insieme in una piazza svolgendo particolari attività dedicate alla festa più spaventosa dell’anno”.

Articoli correlati