18, Agosto, 2022

Multimedial Electronic and Engineering Technology: audio e video editing nei laboratori dell’ISIS Valdarno

Più lette

In Vetrina

Damiano Verini, Daniele Felice, Francesco Gaggiani, Manuel Nocentini, Lorenzo Del Bravo sono i primi studenti ad aver sperimentato il rinnovato laboratorio dell’ISIS Valdarno: il MEET- Multimedial Electronic and Engineering Technology. Gli studenti hanno infatti ideato una canzone rap in tutte le sue fasi di composizione fin poi ad arrivare al video e audio editing. Da un ramo del corso di studi in elettronica, nasce infatti la nuova esperienza che permetterà a ragazzi e professori, di cimentarsi in queste nuove discipline. La parte dell’edificio che ospita i laboratorio, fino al 2015 ha ospitato le segreterie del vecchio ISIS Valdarno. Quando si sono trasferite in viale Gramsci questa ala  della scuola è stata dedicata ai laboratori territoriali per l’occupabilità.

” Il MEET è il luogo dove le nostre studentesse e i nostri studenti studenti lavorano con la migliore tecnologia messa a loro disposizione per poter sia produrre che realizzare audio video editing.” – Spiega il dirigente Lorenzo Pierazzi – ” Si tratta di un’evoluzione del corso di elettronica che ha queste competenze nell’ambito del settore artistico e ,nello specifico, musicale e cinematografico. Un percorso che ha già prodotto dei risultati interessanti. Prodotti dagli stessi ragazzi che hanno avuto un punto di forza nei video musicali che abbiamo potuto apprezzare in questo periodo.
L’ulteriore salto di qualità di questi laboratori è che sono dedicati anche alla formazione degli insegnanti. Da una parta abbiamo in dirittura d’arrivo la stipula di una convenzione con la Consulta provinciale degli studenti e delle studentesse. Questo farà in modo che il laboratorio sarà a disposizione di tutte le scuole della provincia di Arezzo per poter realizzare i loro sogni nell’ambito musicale e di video editing. Dall’altra parte, proprio in queste stanze, all’ISIS Valdarno, saranno presenti docenti provenienti da tutta Italia che a febbraio svilupperanno le competenze in questo settore per poterle disseminare all’interno delle loro classi.”

 

Continua il Dirigente Pierazzi:”Prossimamente verrà inaugurato un museo virtuale allestito in collaborzione con le amministrazioni del territorio e un’aula magna dove si terranno conferenze, concerti e lezioni multimediali. L’indirizzo di studi è all’intero dell’istituto tecnico tecnologico: si tratta dell’ indirizzo di elettronica e produzione multimediale; quindi dove ragazzi e ragazze alla fine del coros non avranno più il vecchio diploma di perito elettronico ma l’aggiunta di competenze specifiche nel settore di audio viedeo editing e questo si esplicita con degli studi specifici nei curricula di fisica, nei curricula di elettronica , nei curricula delle varie discipline di indirizzo e faranno lezione proprio qui e creeranno loro questi prodotti multimediali.”

Damiano verini, lo studente dell’Isis Valdarno che ha scritto il testo rap della canzone “Ho nella testa te”; realizzata al MEET. “Il testo l’ho scritto un giorno pensando alla mia ragazza. C’è stato un periodo in cui l’ho scritto, che è stato molto prima rispetto a quando poi effettivamente è uscita. In quel perido ero ispirato dalla relazione e ho scritto il testo ispirandomi alla mia relazione. I mie compagni sono stati contenti di vedermi nelle vesti del rapper perchè comunque hanno sempre visto quella voglia di fare e cercare di fare bene. Questa è stata la prima volta che comunque sono riuscito a fare un testo e una canzone in grado di soddisfarmi abbastanza. Ognuno ha un aprroccio diverso verso questo mondo della musica. Io personalmente creo la mia musica in momenti in cui ho bisogno di farlo e mi sento in grado di farlo. Comunque secondo me c’è bisogno di conoscere la musica ma non solo per come è la musica in sè, ma conoscere anche chi suona lo strumento o chiunque faccia qualunque altra cosa. Quindi comunque ci deve essere armonia tra chi suona e chi crea perchè  ognuno è una parte importante durante la creazione della canzone. Per la creazione di questo progetto devo rigraziare i professori Corsi e Gherardo che mi hanno aiutato insieme agli altri ragazzi”.

Amanda Andreini, studentessa dell’Isis Valdarno  emembro della consulta degli studenti della provincia di Arezzo:” Alcuni colleghi sono venuti in visita da Arezzo a San Giovanni Valdarno perchè sta nascendo questo progetto per poter utilizzare come consulta i laboratori musicali dell’Isis Valdarno. Pierazzi ci ha garantito questo bellissimo incontro in cui la maggior parte degli studenti anche della provincia potranno venire qua in questo studio e registrare dei videoclip, delle canzoni e visitare questo studio di registrazione molto nuovo e ben ristrutturato. La musica per noi giovani ha un impatto molto importante anche per gli studenti e di conseguenza anche per i membri della consulta che appena è uscita la canzone e il videoclip che è stato registrato qui in questo studio all’Isis Valdarno hanno subito contattato il dirigente per proporgli questo incontro tra le due realtà; per riuscire anche ad inserire gli altri studenti non solo dell’Isis;  per poter far provare questa nuova esperienza.”

 

Articoli correlati