08, Agosto, 2022

Laboratori per acconciatura ed estetista: l’avanguardia tecnologica dell’ISIS Valdarno

Più lette

In Vetrina

I laboratori di acconciatura ed estetista dell’ISIS Valdarno utilizzano la migliore tecnologia e la mettono a disposizione degli studenti. I due laboratori sono necessari  a due percorsi formativi all’interno dell’Istituto, in particolare: al percorso IeFP – Operatore del Benessere: Acconciatore e Tecnico dell’Acconciatura e al percorso IeFP – Operatore del Benessere: Estetista e Tecnico dei Trattamenti Estetici. Il Dirigente Lorenzo Pierazzi, insieme a Olga Steri, docente ed esperta esterna del percorso IeFp Operatore del benessere Acconciatore, spiegano come gli studenti hanno possibilità di crescere all’interno di questi spazi.

Lorenzo Pierazzi:” La tecnologia e l’attenzione alla persona trovano la loro massima espressione nei laboratori del settore degli operatori del benessere che in questo momento si sviluppano all’interno degli indirizzi dell’acconciatore e dell’estetista. In particolare, l’indirizzo di acconciatore è il primo ad aver trovato terreno fertile nel nostro istituto da ormai cinque anni. La tecnologia viene sviluppata con particolare attenzione verso lo studio della struttura del capello e per quanto riguarda tutto ciò che concerne l’aspetto tricologico.”

Continua il Dirigente:” L’attenzione alla persona è chiara fin da subito, poichè sia l’acconciatore che l’estetista, fa sì che si possa andare nella direzione del benessere delle persone; maggiormente anche in questa particolare epoca. Teniamo conto che già lo scorso anno, quando i nostri istituti erano chiusi, i laboratori sono comunque stati aperti affidandosi alla normativa che prevedeva che piccole percentuali di studentesse e studenti potessero frequentare. Proprio perchè si sceglie di studiare all’interno di questi laboratori come indirizzo verso lo sviluppo di competenze da poter spendere nell’arco di tutta la vita.”

Olga Steri, docente:”In questo laboratorio si fa di tutto, dal taglio, all’acconciatura raccolta, ai colori, a lavaggi particolari e specifici. Si fa anche l’analisi della cute e del capello con l’apposita microcamera a disposizione dei nostri allievi. Già i ragazzi del secondo anno sono motivati e contenti delle tecniche apprese, nonostante la poca possibilità a causa delle restrizioni. Noi formatori siamo molto soddisfatti, cerchiamo di accompagnarli in questo percorso che dura quattro anni e siamo pienamente soddisfatti anche per il fatto che quasi tutti gli allievi, a fine percorso, si ritrovano con un contratto in mano. C’è una carenza di personale nei saloni e la ricerca di ragazzi giovani è costante” –  Continua e conclude l’esperta – ” Per quanto riguarda l’analisi tricologica, volevo che i ragazzi conoscessero questo strumento, questo dispositivo, in modo tale da capire quale sia il trattamento migliore da eseguire caso per caso. Abbiamo iniziato da poco queste lezioni sull’analisi del capello e gli studenti ne sono affascintati.”

Articoli correlati