29, Giugno, 2022

Respinto il reclamo dell’Olimpia Palazzolo, il derby di Incisa è ufficialmente dell’Ideal Club

Più lette

Tarchi dell’Ideal Club era entrato in campo senza autorizzazione, ma secondo gli atti ufficiali l’arbitro lo ha regolarmente ammonito appena si è accorto dell’errore e non in seguito, come sosteneva il Palazzolo

Il Giudice sportivo ha respinto il reclamo presentato dall’Olimpia Palazzolo e omologato la vittoria per 0-1 dell’Ideal Club nel derby incisano dello scorso 26 gennaio. La versione dei fatti che risulta dai documenti ufficiali redatti dall’arbitro è diversa da quella proposta dall’Olimpia ed è quella che fa fede.
 
L’Olimpia Palazzolo sosteneva che Mori, attaccante dell’Ideal Club, avesse lasciato il posto in campo al compagno Tarchi all’inizio della ripresa senza però aver ricevuto il via libera del direttore di gara, il signor Marco Schiatti di Arezzo che sul momento non si sarebbe accorto della sostituzione. Al 52’ il neo entrato commette un fallo da ammonizione su un avversario e viene pertanto ammonito. Ma, sostenevano i rossoverdi nel reclamo, l’arbitro non si sarebbe reso conto del cambio nemmeno in quell’occasione. Lo avrebbe fatto soltanto al 66’, quasi un quarto d’ora più tardi, estraendo a quel punto il secondo giallo per Tarchi.
 
La versione dell’Olimpia Palazzolo non coincide però con quella ufficiale del referto di gara. “Riferisce l’’arbitro negli atti ufficiali – si legge nelle motivazioni del Giudice – che l’espulsione del calciatore Tarchi si è concretizzata non nei tempi indicati dalla reclamante ma in termini pressoché immediati. Di ciò l’ufficiale di gara ne ha dato puntuale chiarimento e conferma nel richiesto supplemento di referto”. E dato che a fare giurisprudenza sono gli atti ufficiali – “la cui contestabilità – ricorda ancora il Giudice sportivo – è resa eccezionalmente possibile soltanto in caso di ambiguità, incompletezza o contradditorietà” e non è questo il caso – “si può giustificare l’amarezza per la sofferta sconfitta nel derby – scrive con una punta di ironia -, ma non certo l’ingresso di una tesi contrastata dagli atti”. Reclamo respinto e tasse addebitate all’Olimpia, che resta così in coda alla classifica con 17 punti. Sale invece a quota 37 l’Ideal Club Incisa che raggiunge al terzo posto la Resco Reggello.
 

Articoli correlati