23, Ottobre, 2021

Pronto soccorso della Gruccia preso d’assalto durante le feste. Mugnai: “Disagi e difficoltà, la Asl intervenga”

spot_img

Più lette

Un carico di lavoro maggiore rispetto al resto dell’anno: si è registrato durante le festività natalizie al pronto soccorso dell’Ospedale del Valdarno. E le difficoltà per il personale e per i pazienti sono state tante. Per questo arriva la denuncia del consigliere regionale di Forza Italia Stefano Mugnai, che chiede alla Asl8 interventi concreti

Pronto soccorso dell'ospedale del Valdarno preso d'assalto durante le festività natalizie: una situazione di maggior afflusso che ha provocato difficoltà al personale in servizio e disagi ai pazienti. La denuncia di quanto avvenuto nel corso delle ultime settimane arriva dal consigliere regionale di Forza Italia Stefano Mugnai, vicepresidente della Commissione sanità.

"In queste vacanze natalizie si è assistito ad un importante afflusso di pazienti alle strutture di Pronto soccorso della Asl8, ed in particolare a quella dell’Ospedale del Valdarno. Ciò ha reso difficile il lavoro del personale sanitario della struttura, anche in considerazione del fatto che si è manifestata dopo anni di 'silenzio' la problematica relativa alla carenza dei posti letto con particolare riguardo alle unità operative di Medicina generale". 

"Nonostante lo sforzo degli operatori dei reparti – spiega Mugnai – i pazienti al Pronto soccorso in attesa di ricovero ospedaliero hanno atteso diverse ore nella struttura 'Osservazione breve intensiva', per poi dover essere ricoverati in reparti diversi dalla Medicina come 'appoggi'. In un caso – racconta il consigliere regionale – si è addirittura predisposto il trasferimento di un paziente in un altro ospedale della Asl8. Tutto ciò significa disagi, oltre a rappresentare un pericoloso campanello di allarme. D’altronde era prevedibile che le politiche sanitarie poste in essere dalla Regione Toscana in questi mesi avrebbero avuto effetti concreti e purtroppo negativi per i cittadini".

"Questi episodi – è la denuncia dell’esponente di Forza Italia – mostrano una crescente criticità nell'allocazione dei pazienti che necessitano di ricovero in degenza medica, un aspetto che rappresenta una preoccupante novità per l’Ospedale del Valdarno, ma che purtroppo è triste quotidianità nella struttura di Arezzo. Auspichiamo che la Asl prenda subito provvedimenti per fare in modo che i disagi del periodo natalizio restino solo un’eccezione, senza diventare la normalità". 
 

Articoli correlati