26, Maggio, 2022

Palio dello stufato: al via la quinta edizione tra tradizione e novità

spot_img

Più lette

Si apre domenica 19 gennaio la quinta edizione del Palio dello stufato a San Giovanni. L’evento sarà aperto dagli sbandieratori di Sansepolcro. Nei saloni della Basilica di Santa Maria delle Grazie andrà in scena l’elaborazione e la degustazione degli stufati che saranno valutati da una giuria composta da 14 persone. In città la ‘Via delle spezie’, il mercatino e tante attrazioni

Giunge alla sua quinta edizione il Palio dello Stufato a San Giovanni. L'evento si terrà domenica 19 gennaio e ad aprire la manifestazione saranno gli sbandieratori di Sansepolcro. All'interno, poi, dei saloni della Basilica di Santa Maria delle Grazie si terranno la degustazione e la premiazione del piatto tipico della città che ha ottenuto anche la Dop.

Una manifestazione che anche quest'anno viene organizzata tra tradizione e novità. Saranno sei i partecipanti che si contenderanno il titolo di ‘miglior stufataro’: verranno valutati dalla giuria tecnica formata da quattordici addetti ai lavori, tra chef, blogger, storici ed esperti in enogastronomia e presieduta da Leonardo Romanelli, giornalista, autore, conduttore radiotelevisivo critico enogastronomico.

La novità dell’edizione 2014 riguarda il pubblico che avrà il compito di scegliere il vino da abbinare allo Stufato alla Sangiovannese.

"Una manifestazione che in questa edizione si è ulteriormente arricchita di contenuti e collaborazioni – ha spiegato l'assessore del comune Barbara Fabbri –  In particolare mi preme sottolineare la partecipazione degli studenti dell’ISIS Vasari che anche quest’anno saranno un supporto fondamentale per la riuscita del Palio. Tutto ciò per noi risulta essere una piacevole dimostrazione del fatto che il Palio è divenuto un volano di promozione della nostra città".

La giornata sarà allietata anche dalle attività del Centro Commerciale Naturale con la consueta “Via delle Spezie”. Dalle 10.00 alle  20.00 in Corso Italia ristoranti e gastronomie di San Giovanni proporranno la loro interpretazione dello Stufato alla Sangiovannese ed altre prelibatezze come salumi e formaggi speziati. Non mancheranno inoltre spezie sfuse di ogni tipo e colore, marmellate e mostarde speziate, produttori di peperoncini, zafferano. Tra le curiosità produttori di birre artigianali alle spezie, cioccolate alla cannella, peperoncini fritti dolci. 

Come di consueto, per la terza domenica del mese, dalle 10.00 alle 20.00, si terranno la Fiera Antiquaria, nei larghi circostanti Palazzo d’Arnolfo ed il Mercatino dell’Arte del Creare in Via Garibaldi. I negozi del Centro Commerciale Naturale, resteranno aperti dalle 16.00 alle 20.00.

L'intervista a Silvio Del Riccio, presidente della Pro Loco di San Giovanni e all'assessore Barbara Fabbri.

Il menù della domenica.  La giuria.

Articoli correlati